Home / Cronaca / FIRENZE – Furgone vola dal Ponte all’Indiano e prende fuoco VIDEO
Foto Luca Tempestini da Twitter
Foto Luca Tempestini da Twitter

FIRENZE – Furgone vola dal Ponte all’Indiano e prende fuoco VIDEO

FIRENZE – Un furgone è volato questa mattina dal Ponte all’Indiano. Secondo una prima ricostruzione, l’autocarro, un Ford Transit, sarebbe uscito fuori strada, forse per un colpo di sonno dell’autista, dopo aver sfondato il guard rail fino a cadere dal lato di via Pistoiese rimanendo in bilico sui tiranti del celebre ponte, all’altezza del locale Manduca. Il conducente, un uomo di 67 anni, sarebbe riuscito ad uscire in tempo prima che il furgone prendesse fuoco, ma è stato trasportato in gravissime condizioni in ospedale. Attualmente l’uomo è ricoverato nel reparto di terapia intensiva all’ospedale di Careggi. L’incidente ha provocato notevoli code da e verso Firenze e, soprattutto, avrebbe provocato un tamponamento a catena che ha coinvolto quattro autovetture.

Guarda qui sotto il VIDEO del furgone in fiamme, tratto dal Facebook di Giacomo Ciabilli:

“COSÌ HO SALVATO QUELL’UOMO” – «Le fiamme avevano avvolto l’autista, io ho preso l’estintore e gliel’ho puntato contro. Così è riuscito a uscire dal furgone». È il racconto di Elci Guzzon, 33 anni brasiliano, che questa mattina intorno alle 5:40 ha soccorso per primo l’autista del furgone in fiamme. Era a lavoro nella vicina discoteca Manduca, quando ha sentito un rumore di lamiere. E, quando ha visto il furgone incendiato, si è ricordato del corso antincendio seguito per il suo lavoro in discoteca, ha preso un estintore ed è corso in aiuto dell’autista. «Ho preso un estintore da 30 chili – spiega – e sono corso lì. La portiera era aperta, ma l’autista non riusciva a uscire, gridava solo “Aiuto, sto bruciando“. Ho diretto il getto dell’estintore nell’abitacolo, le fiamme intorno a lui sono diminuite ed è riuscito a gettarsi giù. Ho cercato di afferrarlo, ma ha sbattuto a terra. Poi, anche grazie all’aiuto di un’altra persona, l’ho trascinato via per allontanarlo dal rogo. Respirava ed era ancora cosciente».

IL RICOVERO DOPO IL ROGO – Il 67enne autista si trova al momento ricoverato nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale di Careggi. Le sue condizioni sono stabili, ma per ora i medici si sono riservati la prognosi. L’incidente, avvenuto intorno alle 5:40 di stamani, potrebbe essere stato provocato da un colpo di sonno del conducente. Secondo quanto accertato dagli inquirenti, inoltre, pare che il furgone trasportasse materiale per le pulizie. A seguito del rogo, alcune bombolette spray con prodotti detergenti avrebbero innescato piccole esplosioni a catena udite dai passanti accorsi sul luogo dell’incidente.

ALTRI INCIDENTI – Ma gli automobilisti hanno vissuto una mattinata di passione. Oltre all’incidente sul Ponte all’Indiano che ha coinvolto il furgone e il conseguente tamponamento a catena, un altro botto si è verificato sulla Firenze-Pisa-Livorno tra lo svincolo di Lastra a Signa e quello di Scandicci in direzione Firenze. Le code hanno raggiunto i 6 chilometri, mentre sull’A11 Firenze-Mare, sono stati ben 12 i chilometri di incolonnamento tra il casello di Prato Ovest e Firenze Peretola a causa della viabilità esterna non ricevente per gli incidenti verificatisi soprattutto sul Ponte all’Indiano.