Home / Economia / Caaf Cgil: caos Tasi, in Toscana spesso è più pesante della vecchia Imu.
tasi

Caaf Cgil: caos Tasi, in Toscana spesso è più pesante della vecchia Imu.

280 tasse diverse, una per ogni comune della Toscana, in molti casi più pesante della vecchia Imu. Casi, numeri e considerazioni martedì 23 settembre, ore 12, conferenza stampa via di Novoli, 42 -Firenze

“La Tasi rappresenta il fallimento della idea di in federalismo fiscale locale equo . Un federalismo che provoca effetti diversi per i redditi dei cittadini a seconda della loro residenza e che non consente agli stessi di attivare forme di controllo su come quelle risorse vengono impegnate non ha il tratto della equità . Le 280 tasse diverse , una per ogni comune della Toscana , in molti casi più onerose dell’ Imu 2012, rendono obbligatoria una riflessione di tutti i soggetti, istituzionali e non, perché in futuro, se la semplificazione è un obiettivo da perseguire , si evitino situazioni di caos come l’ attuale”

Questa è prima considerazione del Caaf Cgil Toscana, sulla nuova tassa la cui prima rata va pagata entro il 16 ottobre. I numeri e i ‘casi’ relativi alla Tasi nella nostra regione saranno oggetto di una conferenza stampa domani martedi’ 23 settembre 2014 ore 12.00 in via di Novoli, 42 -Firenze.

Carlo Casini

Giornalista pubblicista, collabora con varie testate e siti come ChiantiSette, BisenzioSette , Isolottolegnaia.it. Sociologo di formazione ed esperto intervistatore, ha lavorato nel mondo della ricerca sociale, del terzo settore e della comunicazione, ma anche nell'ambito agricoltura, ambiente e venatoria. È stato collaboratore direttivo per la Regione Toscana e ha collaborato con Caritas, Mcl, Noi. È innamorato della propria terra, ama il contatto con la natura , riscoprire angoli dimenticati e tradizioni.