Home / Cronaca / FIRENZE – Brutale aggressione ai danni di un esercente
manette arresto

FIRENZE – Brutale aggressione ai danni di un esercente

FIRENZE – Da qualche tempo si presentavano ubriachi nella sua rosticceria minacciando e pretendendo di mangiare gratis. È quanto raccontato alla polizia da un esercente di via Palazzuolo, vittima ieri sera dell’ennesima prepotenza di un gruppo di magrebini, almeno 4 secondo le testimonianze. Intorno alle 21, gli stranieri si sarebbero infatti presentati puntuali per la cena, ma questa volta il titolare dell’esercizio non ha ceduto alle loro esplicite minacce, anche in considerazione del fatto che mancavano all’appello già 100 euro di consumazioni da saldare.

I quatto sono passati allora alle vie di fatto, con una brutale aggressione: uno di loro ha colpito l’uomo con una bottigliata in testa; gli altri si sono scagliati contro il figlio del gestore. Il ragazzo, di 33 anni, è rimasto lievemente contuso mentre il padre, 60enne, ha riportato ferite lacerocontuse alla nuca con una prognosi di 15 giorni. A questo punto gli aggressori si sono allontanati. Dopo l’intervento del 118 i testimoni hanno dato agli agenti precise descrizioni dei malviventi ben conosciuti nella zona.

Dopo alcune ricerche la polizia ne ha sorpreso uno nei pressi di Santo Spirito. E’ così finito in manette, con l’accusa di tentata estorsione in concorso, un cittadino tunisino di 25 anni. Lo straniero, riconosciuto come colui che materialmente ha scagliato la bottigliata in testa all’esercente, dovrà rispondere anche di lesioni aggravate. Le forze dell’ordine stanno ora cercando i suoi complici.

Redazione

La redazione di Toscana News inizia la sua attività nella primavera del 2013 mettendo assieme l’esperienza e le capacità di un gruppo di giovani giornalisti toscani che credono si possa fare informazione in un modo nuovo e con un progetto al passo coi tempi ed in stretto contatto con i propri lettori.