Home / Sociale / FIRENZE – 10 maggio, seminario “Europa, Migrazioni, Cittadinanza” al Festival d’Europa
La bandiera dell'unione europea: le stelle rappresentantano le nazioni membre.
La bandiera dell'unione europea: le stelle rappresentantano le nazioni membre.

FIRENZE – 10 maggio, seminario “Europa, Migrazioni, Cittadinanza” al Festival d’Europa

Venerdì 10 maggio dalle 9:00 alle 13:00 nell’ambito del Festival d’Europa 2013 si terrà nella Sala d’Arme di Palazzo Vecchio il seminario Europa, Migrazioni, Cittadinanza ove verranno presentati i risultati di due importanti studi sociali sulle  migrazioni  dell’lstituto di Teoria e Tecniche dell’Informazione Giuridica del CNR di Firenze.

Come si legge da un comunicatio sul sito del festival ( http://www.festivaldeuropa.eu) il seminario sarà suddiviso in due moduli:

Le migrazioni da e verso l’Europa: realtà italiana, impatto e tendenze
Vengono presentati  i risultati ottenuti dagli istituti del CNR, costituenti il comparto demografico, socio-politico e giuridico (ITTIG, IRPPS, ISGI e ISSIRFA), nell’ambito del progetto “Migrazioni” del Dipartimento di Scienze Umane e Sociali, Patrimonio Culturale del Consiglio Nazionale delle Ricerche, finanziato dal MIUR.
Grazie al carattere interdisciplinare del Progetto gli studi effettuati hanno riguardato le dinamiche recenti delle migrazioni che coinvolgono l’Italia, in particolare da e verso l’Europa, con specifica attenzione agli aspetti demografici ed economici, ai vari aspetti giuridici, al welfare e ai processi di integrazione.
Alcuni degli aspetti analizzati hanno riguardato i diritti dei migranti, i dissidi costituzionali fra enti locali e amministrazioni centrali in tema di politiche migratorie in Italia, le fonti normative nazionali ed europee relative al lavoro dei migranti, le cause strutturali dei processi migratori, lo sviluppo dei sistemi informativi giuridici per i migranti, i fattori che hanno contribuito a ridisegnare i confini dell’Unione Europea e a ridefinire i fattori attrattivi e le possibilità occupazionali del lavoro straniero”.

La protezione dei cittadini europei nel mondo.
Il cittadino dell’Unione Europea  che si trovi in un paese terzo in cui il suo Stato membro non è rappresentato ha diritto di godere della  tutela delle autorità diplomatiche e consolari di qualsiasi altro Stato membro, alle stesse condizioni dei cittadini di quello Stato. Questo  diritto non è ancora pienamente attuato ed è anche poco conosciuto dagli stessi cittadini europei.
Alla luce dei risultati raggiunti negli anni scorsi dal progetto CARE (Citizens Consular Assistance Regulation in Europe) finanziato dalla Commissione europea, coordinato dall’ITTIG-CNR, cui ha partecipato anche l’Istituto italiano di Scienza Amministrativa, vengono presentate nel seminario sia la situazione attuale sia le prospettive future aperte da una Proposta di direttiva attualmente in discussione presso il Parlamento europeo e il Consiglio”.

fonte: festivaldeuropa.eu

Carlo Casini

Giornalista pubblicista, collabora con varie testate e siti come ChiantiSette, BisenzioSette , Isolottolegnaia.it. Sociologo di formazione ed esperto intervistatore, ha lavorato nel mondo della ricerca sociale, del terzo settore e della comunicazione, ma anche nell'ambito agricoltura, ambiente e venatoria. È stato collaboratore direttivo per la Regione Toscana e ha collaborato con Caritas, Mcl, Noi. È innamorato della propria terra, ama il contatto con la natura , riscoprire angoli dimenticati e tradizioni.