Home / Economia / Finanziamenti a tasso zero da parte a Comfidi per le PMI della Toscana
Confesercenti

Finanziamenti a tasso zero da parte a Comfidi per le PMI della Toscana

Finanziamenti a “tasso zero” per le piccole e medie imprese della Toscana Le domande si presentano tra il 20 e il 31 gennaio

“Nessuna ripresa sarà mai possibile se non riparte il credito alle imprese” La denuncia viene dal presidente di Confesercenti Toscana, Massimo Vivoli, che sottolinea come “come i recentissimi dati pubblicati dalla Banca d’Italia evidenziano un’ulteriore chiusura dei rubinetti da parte delle Banche per quanto riguarda i prestiti alle imprese. A novembre il calo tendenziale risulta del 6,0%, in deciso aumento rispetto al -4,9% annuo del mese precedente.”

Si tratta purtroppo della flessione annuale più marcata dall’inizio del calcolo delle serie storiche. Per far fronte a questa difficilissima congiuntura, nel mese scorso Confesercenti Toscana ha sottoscritto con la Regione Toscana un accordo finalizzato ad erogare alle imprese finanziamenti, di importo ricompreso da 5 a 15 mila euro, a tasso zero, con durata fino a 60 mesi, diretti a sostenere qualsivoglia esigenza aziendale. Le domande dovranno essere presentate tra il 20 e il 31 gennaio pv

Per ricevere esaustive informazioni e per istruire le necessarie pratiche, le imprese possono già rivolgersi ai competenti Uffici delle Confesercenti provinciali della Toscana. Le singole domande di finanziamento saranno inoltrate on line a Sviluppo Toscana S.p.A. dal 20 al 31 gennaio pp.vv.

Oltre a questa misura di carattere straordinario Massimo Vivoli ricorda “come le imprese, per accedere al credito bancario, possano richiedere l’intervento in garanzia del Confidi espressione di Confesercenti, Italia Com-Fidi.

Il Confidi, con sede legale e direzione generale a Firenze e con una trentennale esperienza sul mercato delle garanzie, ha ottenuto da Banca d’Italia l’iscrizione nell’Elenco Speciale degli intermediari finanziari, di cuiall’art. 107 del TUB, sottoponendosi, così, alla Vigilanza dell’Istituto Centrale.

Al 31.12.2012, il Confidi vantava i seguenti numeri:

  • imprese Socie: n. 63.508,
  • affidamenti in essere: € 3.672.047.055,
  • garanzie rilasciate: € 1.802.922.987,
  • coefficiente di solvibilità: 38,66%,

Erigendosi, così, a primo Confidi italiano con un’operatività nazionale del settore terziario. Adesso, con la concessione di garanzie Basilea 2 Compliant, Italia Com-Fidi, insieme alle 131 Banche partner, può aiutare le imprese socie, appartenenti a ogni settore merceologico, ad ottenere dal sistema bancario maggiore credito.

L’intervento della Società consortile abbatte il costo del denaro ed i tassi debitori applicati dalle Banche ai fidi garantiti da Italia Com-Fidi sono allineati alle migliori condizioni di mercato. Il principale obiettivo del Confidi è infatti quello di agevolare l’accesso al credito delle piccole e medie imprese Socie e per questo offre loro anche un accesso semplificato anche ai benefici forniti dalla Controgaranzia pubblica “a ponderazione zero” a valere sul Fondo Centrale di Garanzia per le PMI .

Per maggiori approfondimenti e contatti consigliamo anche la consultazione del portali web del Confidi: www.comfidi.it.