Home / Firenze / FIGLINE e INCISA VALDARNO – Sostegno disabilità gravi: ecco i contributi 2018 per le famiglie
snow-winter-black-and-white-white-photography-land-1087476-pxhere-com

FIGLINE e INCISA VALDARNO – Sostegno disabilità gravi: ecco i contributi 2018 per le famiglie

Su sito web del comune www.comunefiv.it il modulo per richiedere il sostegno regionale di 700 euro. Domande entro il 30 giugno 

È online, sul sito www.comunefiv.it, il modulo di richiesta del contributo regionale dedicato alle famiglie con figli minori in condizioni di disabilità grave per l’anno 2018. Si tratta di un aiuto economico annuale, pari a 700 euro per ogni figlio disabile minorenne (o che compie 18 anni nel 2018) in possesso di un’attestazione della condizione di disabilità grave.

La richiesta può essere presentata, entro il 30 giugno, da uno dei due genitori o dal soggetto a cui è attribuita la responsabilità genitoriale, attraverso una delle seguenti modalità:

  • inviandola all’indirizzo di posta elettronica certificata comune.figlineincisa@postacert.toscana.it e scansionando tutta la documentazione richiesta; consegnandola a mano presso gli Sportelli FacileFIV nelle sedi di Figline (Piazza IV Novembre 3; dal lunedì al venerdì dalle 8,45-13,30, il martedì anche dalle 15,30 alle 18,30 e il giovedì anche dalle 15,30 alle 19,30) o di Incisa (Piazza del Municipio, 5;
  • dal lunedì al venerdì dalle 8,45-13,30, il martedì e il giovedì anche dalle 15,30 alle 18,30 );
  • inviandola a mezzo raccomandata A/R (farà fede il timbro postale) ad una delle due sedi municipali. Oltre al modulo compilato e firmato, va allegata anche la copia di documento di riconoscimento del richiedente e l’attestazione della disabilità grave del minore.

Il richiedente dovrà necessariamente risiedere all’interno dello stesso nucleo familiare del soggetto per il quale si richiede il contributo  e non dovrà occupare abusivamente, insieme a lui, alcuna struttura. Sono considerati, inoltre, requisiti obbligatori:

  • la residenza in Toscana in modo continuativo almeno dal  1° gennaio 2016; il possesso di un ISEE non superiore a 29.999 euro;
  • l’assenza, da parte di chi presenta domanda, di condanne con sentenza definitiva per reati di associazione di tipo mafioso, riciclaggio ed impiego di denaro, beni o altra utilità di provenienza illecita di cui agli articoli 416 bis, 648 bis e 648 ter del Codice Penale.

Carlo Casini

Giornalista pubblicista, collabora con varie testate e siti come ChiantiSette, BisenzioSette , Isolottolegnaia.it. Sociologo di formazione ed esperto intervistatore, ha lavorato nel mondo della ricerca sociale, del terzo settore e della comunicazione, ma anche nell'ambito agricoltura, ambiente e venatoria. È stato collaboratore direttivo per la Regione Toscana e ha collaborato con Caritas, Mcl, Noi. È innamorato della propria terra, ama il contatto con la natura , riscoprire angoli dimenticati e tradizioni.