Home / Eventi e cultura / FIGLINE (FI) – Il 25 luglio ‘storia e memoria’ al Perlamora Festival
perlamora festival figline
perlamora festival figline

FIGLINE (FI) – Il 25 luglio ‘storia e memoria’ al Perlamora Festival

Sempre giovedì uno spettacolo di suoni e immagini nel cortile di Villa Casagrande a Figline

perlamora festivalFIGLINE VALDARNO – E’ un incontro di storia e memoria quello che si terrà giovedì alle 21,30 nell’ambito del Perlamora Festival (via Golfonaia a Figline), una serata tra passato e presente per ascoltare le testimonianze degli eccidi di Pian d’Albero (20 giugno 1944) e di Sant’Anna di Stazzema (12 agosto 1944). Come noto tra i Comuni di Figline e Stazemma è nato un forte legame di amicizia sancito anche dall’adesione al Parco nazionale della Pace di Sant’Anna, sulla quale il Consiglio comunale di Figline si è espresso in modo unanime nel 2012. Da lì sono iniziati rapporti istituzionali che hanno coinvolto anche le nostre scuole medie, i cui studenti quest’anno si sono nuovamente recati nei luoghi dell’eccidio di Sant’Anna di Stazzema, dove persero la vita oltre 500 persone tra uomini, donne e bambini.

Questi ragazzi, dopo la visita promossa dalla Presidenza del Consiglio comunale nel maggio scorso, hanno realizzato un video che sarà presentato proprio giovedì alla presenza del sindaco e del vicesindaco di Stazzema, rispettivamente Michele Silicani e Maurizio Verona, del presidente del Consiglio comunale di Figline, Massimiliano Morandini e dell’assessore alla Pace, Danilo Sbarriti. Saranno presenti anche Giuseppina Cavicchi (sorella di Aronne, rimasto ucciso a Pian d’Albero all’età di 12 anni) ed Enrico Pieri (superstite di Sant’Anna).

Sempre giovedì, ma nel cortile di Villa Casagrande, si terrà lo spettacolo di suoni e immagini “Quando suonar per l’aere. Arie liriche e quadri d’opera” a cura dell’Associazione Il Giardino (accesso da via Del Puglia, ore 21,15 ingresso libero). Interverranno il soprano Barbara Marunti e il pianista Paolo Mugnai presentando musiche di Hendel, Mozart, Verdi, Puccini, Rossini e altri grandi autori dell’opera. Ai suoni saranno inoltre associate le immagini scelte dalla storica dell’arte Daniela Matteini.

Invece venerdì 26 luglio, oltre alla “Notte Bianca tra le mura” nel centro storico di Figline, è in programma al Perlamora Festival un incontro letterario dedicato a Pinocchio, la città di Firenze e all’autore del libro più letto nel mondo: in una serata curata dal politico e storico Eugenio Giani, ci si soffermerà anche su Venturino Venturi, artista di livello internazionale vissuto a Loro Ciuffenna, grande innovatore che si è confrontato nel corso della sua vita con il personaggio di Pinocchio.

fonte: Ufficio Stampa Comune Figline V.no