Home / Firenze / FIESOLE (FI) – Nelle nuove Carte d’Identità possibilità di inserire consenso alla donazione
carta_identita_donatore

FIESOLE (FI) – Nelle nuove Carte d’Identità possibilità di inserire consenso alla donazione

Il Comune di Fiesole fa un notevole passo avanti in merito alla complessa tematica della donazione degli organi. Sarà possibile indicare nella carta d’identità la volontà alla donazione.

Dal prossimo lunedì sarà possibile, anche nel Comune di Fiesole, esprimere in modo chiaro e diretto la propria volontà di donare gli organi. L’informazione, oltre che essere stampata sul retro della carta sarà direttamente trasmetto al al Sistema Informativo Trapianti (SIT) per una migliore gestione della cosa una volta che arriverà il momento.

Il progetto Carta d’identità- Donazione Organi permetterà all’anagrafe comunale di raccogliere il consenso alla donazione nel momento del rilascio o del rinnovo del documento d’identità. Tutti i cittadini maggiorenni potranno così fornire o negare il consenso all’espianto degli organi e farlo in modo chiaro e rapido. Altri aspetti sono quelli delle garanzia e della tutela della volontà di ogni cittadino.

Vista l’importanza della tematica e della novità introdotta dal Comune di Fiesole, assieme all’Associazione Italiana Donne Medico (AIDM) e la Rotary Club Fiesole è stata organizzata una campagna d’informazione per i cittadini ed una di formazione, dedicata ai dipendenti dell’Anagrafe comunale oltre che del Centro Regionale Trapianti.

Il Sindaco Anna Ravoni ha espresso tutta la sua soddisfazione per avere portato a compimento un progetto fortemente voluto e sostenuto dall’amministrazione comunale.

Siamo particolarmente contenti di aver aderito al progetto ‘Carta d’identità-Donazione Organi’ perché la donazione è un atto di solidarietà, oltre a un segno di grande civiltà e rispetto per la vita – ha detto il sindaco – Oltre ad essere grata a tutto il personale dell’ufficio che si è prodigato per attivare in breve tempo questo servizio, vorrei ringraziare la dottoressa Marilù Bartiromo, presidente delle sezione di Firenze dell’Aidm, che ha coinvolto tutte le associazioni che si occupano di trapianto organi e il Presidente del Rotary Club Fiesole Leonardo Morichi per la disponibilità ad affiancarci nell’importante opera di sensibilizzazione dei cittadini senza la quale il progetto non potrebbe avere l’obiettivo da noi sperato.

Francesco Acciai

Nato a Bibbiena, paese più grande del Casentino in Provincia di Arezzo nel 1985. Vive a Firenze da oltre 7 anni e si occupa di Pubblica Amministrazione, di Web Grafica e SEO. Appassionato di fotografia e del mondo Android, segue costantemente l'evolversi di tutto quello che è tecnologia