Home / Eventi e cultura / Festival Gaber: Scanzi racconta Gaber sul palco del LunaticaFestival
Scanzi 1Rid

Festival Gaber: Scanzi racconta Gaber sul palco del LunaticaFestival

A Carrara il suo Gaber se fosse Gaber

Capire e amare Giorgio Gaber si può, anche se non si è stati tanto fortunati da conoscere lui e la sua arte: è dedicato infatti soprattutto alle giovani generazioni lo spettacolo Gaber se fosse Gaber, in programma per oggi venerdì 25 luglio 2014 a partire dalle 21,30 in piazza Alberica a Carrara, dove farà tappa la terza serata di questa stagione in cui il cartellone del Lunatica Festival incontra quello del Festival Gaber, per un appuntamento che si annuncia di grande spessore artistico.

Scanzi 2RidIn “Gaber se fosse Gaber”, a raccontare il grande artista saranno le proiezioni di immagini e filmati che poi il giornalista e scrittore Andrea Scanzi analizzerà sul palco coi suoi commenti. Un omaggio soprattutto al teatro canzone di Gaber, a quella sua componente provocatoria e coraggiosa che era capace sempre di “buttare lì qualcosa” che poi, valorizzata con una giusta presenza scenica, riusciva ad essere anarchica e significativa.
Proprio come sarà nell’interpretazione di Scanzi, che renderà attualissimi i riferimenti alla politica ed alla cultura testimoniati da Gaber e ancor oggi validi.

Lunatica Festival, organizzato come sempre dalla Provincia di Massa Carrara e dalla Fondazione Toscana Spettacolo, grazie alla collaborazione con la Fondazione Gaber, con questo evento riesce a mantenere vivo quel senso di comunicazione unico, che soltanto testi come “Quando è moda è moda” o “Qualcuno era comunista” possono testimoniare.
La serata è ad ingresso gratuito.

Info: www.lunaticafestival.com
Facebook: LunaticaFestival
Twitter: @Lunatica_2014
0585240063

Fonte: Provincia di Massa-Carrara

Marco Palazzi

Fiorentino, 25 anni, si è laureato in Media e Giornalismo all'Università degli Studi di Firenze con una tesi in Sociologia della Comunicazione. Giornalista freelance, collabora dal 2010 con testate di rilievo regionale. Nel 2013 entra far parte della redazione di Toscana News