Home / Eventi e cultura / Festa della Liberazione di Pistoia: gli appuntamenti per il 69° anniversario
liberazione pistoia

Festa della Liberazione di Pistoia: gli appuntamenti per il 69° anniversario

Sabato sera la luminaria e il concerto delle bande cittadine in piazza Duomo. Domenica alle 11 deposizione di una corona al monumento ai caduti in piazza della Resistenza e poi alla lapide degli ex internati nella stazione ferroviaria.

Per celebrare il sessantanovesimo anniversario della liberazione di Pistoia che ricorre l’8 settembre 1944, data in cui la città fu liberata dall’occupazione nazifascista, il Cudir, Comitato unitario per la difesa delle istituzioni repubblicane, ha organizzato alcuni appuntamenti. Il primo è previsto per sabato 7 settembre alle 21 in piazza Duomo con la “Luminaria della Piazza del Duomo”. Interverranno il sindaco Samuele Bertinelli e il vicepresidente dell’Anpi di Pistoia Renzo Corsini. Per l’occasione sarà presentato il lavoro realizzato da alcune scuole pistoiesi su “La Resistenza nella toponomastica” grazie ad un progetto dell’Anpi. Si tratta di uno schedario biografico dei partigiani, degli antifascisti e delle vittime pistoiesi del nazifascismo a cui sono stati intitolati strade, piazze o giardini nel comune di Pistoia. Lo studio è stato realizzato attraverso ricerche degli allievi di tre istituti: il comprensivo Leonardo da Vinci, il comprensivo Raffaello e l’istituto professionale per l’agricoltura e l’ambiente Barone Carlo De Franceschi. Seguirà l’esibizione delle bande musicali cittadine in un repertorio di brani da ballo.

Domenica 8 settembre a partire dalle 11 in piazza della Resistenza e successivamente alla stazione ferroviaria si svolgerà “L’omaggio della città alla Resistenza” con la deposizione della corona al monumento ai caduti cui seguirà la deposizione della corona alla lapide degli ex internati nella stazione ferroviaria. Alle due iniziative parteciperanno il primo cittadino, la presidente della Provincia Federica Fratoni e il prefetto Mauro Lubatti. In caso di maltempo la deposizione della corona avverrà in forma privata mentre la cerimonia si svolgerà nella Sala Maggiore di Palazzo Comunale.

Sempre domenica 8 settembre è in programma “Pistoia Liberata. Una giornata di musica, arte, mangiar sano e memoria”. Alle 20 in via XX Settembre si svolgerà una cena di solidarietà in strada (è possibile prenotare chiamando il numero 345-8191075; prezzo fisso 15 euro). Alle 21 si terrà un intervento di Aldo Michelotti, partigiano pistoiese. La serata si concluderà con danze in strada a partire dalle 21.30.

Martedì 10 settembre alle 12 nel cortile di Palazzo Comunale si svolgerà la deposizione di una corona in ricordo di Jone Pacini, uccisa a soli cinque anni appunto proprio nel cortile di Palazzo Comunale dallo spezzone di una granata. Giovedì 12 settembre alle 10 in piazza San Lorenzo sarà deposta una corona alla lapide in ricordo della strage nazista di San Lorenzo. Furono sei le persone uccise dai soldati tedeschi il 12 settembre 1943. Saranno ricordati Gino e Alfio Puglia (padre e figlio), Ivo Bovani, Dino Chiti, Lino Lotti e Maria Tasselli. Quest’ultima fu presa al posto della figlia dopo che la madre fece notare ai tedeschi che era incinta di otto mesi. A quel punto i nazisti presero Maria, che aveva 67 anni, per fucilarla insieme agli altri cinque cittadini. A causa dello shock la figlia di Maria Tasselli perse la bambina, anche lei vittima del tragico avvenimento.

Sempre martedì 10 settembre alle 21.30 nel chiostro di San Lorenzo si svolgerà una rappresentazione teatrale dal titolo “Sangue sulle antiche pietre” di Giuseppe Bigoni con gli attori Massimiliano Barbini, Marisa Buffoni, Gionni De Rosa, Stefano Fiaschi, Massimiliano Lombardi, Luigi Matteis.

fonte: Comune di Pistoia