Home / Firenze / Facebook, Twitter, Linkedin e Google + in 4 lezioni gratuite organizzate da Donna Impresa
social_detail

Facebook, Twitter, Linkedin e Google + in 4 lezioni gratuite organizzate da Donna Impresa

Facebook, Twitter, Linkedin e Google + senza più segreti. È questo l’obiettivo di “Conoscere i Social Network”, un ciclo di incontri gratuiti organizzato da Donne Impresa, il movimento femminile di Confartigianato, in collaborazione con lo sportello Web Info Point della Camera di commercio di Firenze, e tenuto da Informatica solidale, onlus che si propone di ridurre il digital divide e di sfruttare le risorse ICT per aiutare i “soggetti deboli” ad essere più liberi.

Negli ultimi anni sono cambiati i modi in cui si comunica sul web: l’interazione, la socializzazione e la condivisione sono diventate prioritarie, anche grazie all’esplosione del fenomeno dei blog prima e dei Social Media (Facebook, Twitter, Linkedin ma anche Google +, Instagram, You Tube) poi.

Ma cosa sono? Come funzionano?

Angela Ravaggi

Angela Ravaggi

“Diventa sempre più fondamentale un corso di alfabetizzazione per capire i principali, proprio perché i social media sono mezzi per la promozione personale o della propria impresa dalle potenzialità enormi e in continua evoluzione. Grazie a loro è possibile dialogare direttamente con utenti e potenziali clienti, conoscendone così a fondo i bisogni e creando un rapporto diretto basato sulla fiducia e sull’ascolto continuo, in grado di raccontare l’opinione che il target ha dei prodotti e servizi che offriamo”

spiega Angela Raveggi, presidente di Confartigianato Donne Impresa Firenze.

Il ciclo di lezioni inizierà martedì 3 giugno, alle ore 21:00, nell’auditorium di Confartigianato a Firenze (Via Empoli, 27-29, ingresso libero). Le date successive saranno martedì 10 giugno, giovedì 12 giugno, e giovedì 19 giugno (stessa ora e stessa sede).

Per iscriversi e info: mbartoloni@confartigianatofirenze.it e 055.7326959.

Redazione

La redazione di Toscana News inizia la sua attività nella primavera del 2013 mettendo assieme l’esperienza e le capacità di un gruppo di giovani giornalisti toscani che credono si possa fare informazione in un modo nuovo e con un progetto al passo coi tempi ed in stretto contatto con i propri lettori.