Home / Cronaca / EPATITE A – 59 casi in 4 mesi, 29 da frutti di bosco
frutti di bosco
frutti di bosco

EPATITE A – 59 casi in 4 mesi, 29 da frutti di bosco

FIRENZE – Sono stati ben 59 i casi di epatite A segnalati in Toscana da maggio a settembre 2013. 29 di questi sarebbero riconducibili al consumo di frutti di bosco surgelati e per questo l’Azienda sanitaria di Firenze (Asf) raccomanda ai cittadini, viste anche le festività natalizie, di «consumare frutti di bosco congelati o surgelati soltanto dopo averli cotti, portandoli a bollitura a 100 gradi per almeno due minuti».

In tutto il territorio provinciale di Firenze sono 4 le segnalazioni di epatite che sono riferibili al consumo di frutti di bosco, e solo nel caso di una è stata dimostrata «la presenza del virus nei mirtilli abitualmente consumati». Secondo una nota dell’Asf, la stessa procedura di bollitura va eseguita anche «per salse o marmellate» e queste, né gli stessi frutti, «vanno impiegati crudi nemmeno a guarnizione di piatti come crostate, semifreddi, yogurt».

In tutta Italia, le segnalazioni di epatite A fra il 23 maggio e il 30 settembre 2013 sono state 640, di cui 219 certamente riferibili al consumo di frutti di bosco.

Redazione

La redazione di Toscana News inizia la sua attività nella primavera del 2013 mettendo assieme l’esperienza e le capacità di un gruppo di giovani giornalisti toscani che credono si possa fare informazione in un modo nuovo e con un progetto al passo coi tempi ed in stretto contatto con i propri lettori.