Home / Cronaca / EMPOLI – Pullman prende fuoco sulla FiPiLi: tutti salvi | VIDEO
Il pullman che ha preso fuoco sulla FiPiLi a Empoli (foto tratte dal profilo Facebook del campione di canottaggio Francesco Rofi)
Il pullman che ha preso fuoco sulla FiPiLi a Empoli (foto tratte dal profilo Facebook del campione di canottaggio Francesco Rofi)

EMPOLI – Pullman prende fuoco sulla FiPiLi: tutti salvi | VIDEO

EMPOLI (Firenze) – Un pullman pieno di scolari ha preso fuoco stamani intorno alle 9.45 all’altezza dello svincolo di Empoli Centro sulla Firenze-Pisa-Livorno in direzione mare. A darne notizia è stato il quotidiano online Gonews. Il pullman, proveniente da Firenze, avrebbe dovuto condurre i 44 bambini a bordo e gli insegnanti che li accompagnavano dalla scuola media Poliziano in gita alla Certosa di Calci. Si è incendiato mentre stava viaggiando e si è dovuto fermare in una corsia.

Come spiega il quotidiano dell’empolese valdelsa, fortunatamente tutti i bambini e gli accompagnatori a bordo sono salvi. “I piccoli – si legge su Gonews – sono stati accompagnati con una staffetta di auto della polizia stradale al vicino distaccamento di via San Mamante”.

Secondo le prime ricostruzioni, l’odore acre di fumo sarebbe stato avvertito già da diversi chilometri, con l’autista che invano cercava una piazzola per potersi fermare a verificare. Grazie alle segnalazioni col clacson da parte degli automobilisti, l’autista ha accostato nei pressi dello svincolo di Empoli Centro facendo evacuare, con l’ausilio dei professori, il mezzo che è andato a fuoco. All’origine dell’incendio ci potrebbe essere un surriscaldamento di uno pneumatico. Sul posto sono intervenuti anche i Vigili del Fuoco di Empoli, mentre la FiPiLi è stata chiusa ad Empoli Est in direzione mare per poi essere riaperta alle 13.10.

Tre bambini sono stati trasportati all’ospedale “San Giuseppe” di Empoli per accertamenti dopo aver respirato fumo e aver accusato dei conati di vomito.

Redazione

La redazione di Toscana News inizia la sua attività nella primavera del 2013 mettendo assieme l’esperienza e le capacità di un gruppo di giovani giornalisti toscani che credono si possa fare informazione in un modo nuovo e con un progetto al passo coi tempi ed in stretto contatto con i propri lettori.