Home / Cronaca / DROGA – In trasferta da Bologna a Prato: preso pusher
pusher

DROGA – In trasferta da Bologna a Prato: preso pusher

PRATO – Ieri mattina, nell’ambito di un servizio finalizzato al contrasto dell’attività di spaccio di sostanze stupefacenti, i militari del Nucleo Investigativo di Firenze venivano a conoscenza del fatto che un cittadino straniero, di origini africane, doveva giungere alla stazione ferroviaria di Prato, con un treno proveniente da Bologna, in possesso di un notevole  quantitativo di droga. Pertanto, nel corso della specifica attività, i Carabinieri hanno effettuato un servizio di osservazione protrattosi per alcune ore in stazione.

La droga sequestrata dai Carabinieri

La droga sequestrata dai Carabinieri

Quando è giunto il treno delle ore 10.30, i militari si sono insospettiti in quanto hanno notato un giovane straniero, appena sceso dal treno, sostare sulla banchina e che si comportava in modo strano. Si guardava intorno  e ostentava indifferenza, dando subito l’impressione ai carabinieri di voler eludere un eventuale controllo. In un primo momento, si è diretto verso il sottopassaggio, ma quando ha notato la presenza dei Carabinieri si è fermato per qualche secondo e poi è andato avanti.

Lo straniero, alla vista dei militari che si avvicinavano, ha cominciato ad innervosirsi. A quel punto, i Carabinieri si sono diretti verso di lui e hanno proceduto ad una ispezione personale. Durante l’operazione, l’uomo manifestava un crescente nervosismo. All’interno delle mutande, è stato rinvenuto, e poi sequestrato, un calzino bianco con all’interno otto ovuli del peso complessivo di circa 80 grammi di eroina. Il 28enne, nigeriano già noto alle forze dell’ordine, è stato tratto in arresto per detenzione di cocaina ai fini di spaccio e trattenuto presso le camera di sicurezza, a disposizione del magistrato competente.

Redazione

La redazione di Toscana News inizia la sua attività nella primavera del 2013 mettendo assieme l’esperienza e le capacità di un gruppo di giovani giornalisti toscani che credono si possa fare informazione in un modo nuovo e con un progetto al passo coi tempi ed in stretto contatto con i propri lettori.