Home / Cronaca / Ditte cinesi irregolari al lavoro per griffe d’alta moda,111 irregolari provincia di Firenze
cinesi prato
cinesi prato

Ditte cinesi irregolari al lavoro per griffe d’alta moda,111 irregolari provincia di Firenze

Chanel e Vuitton producevano in laboratori cinesi irregolari, 111 fermati in provincia di Firenze

FIRENZE – Dopo gli ultimi avvenimenti che hanno trovato in un capannone di Prato affittato a cinesi ben 29 loculi per altrettante persone arriva la notizia che le grandi firme usano laboratori irregolari per produrre i propri capi. All’interno di laboratori irregolari con ben 111 dipendenti, nessuno dei quali in regola, sono state trovate regolari autorizzazioni per la produzione di minuteria metalli per i noti brand d’alta moda Chanel e Louis Vuitton.

Nel corso di verifiche eseguite nei giorni scorsi a Calenzano (Firenze) nelle aziende erano impiegati 111 lavoratori – di nazionalità cinese, senegalese con anche due italiani – di cui 22 completamente a nero e 89 irregolari. Ai controlli oltre alle forze dell’ordine hanno partecipato anche le sezioni locali dell’INPS, ASL e INAIL che hanno emesso sanzioni per oltre 233mila €. Gli ispettori sanitari invece hanno ravvisato precarie condizioni di sicurezza e di igiene dei macchinari, degli spogliatori e dei servizi combinando multe per 44mila €. I NAS dei Carabinieri hanno sequestrato 1,6 tonnellate di cibo e posto sotto sequestro due mense abusive.

Il giro delle irregolarità si allarga e va ben oltre Prato. I controlli non sono destinati a fermarsi e quasi sicuramente saranno ravvisate altre irregolarità. Questa volta sono finite nel mezzo anche due grandissime firme dell’alta moda che sfruttando l’illegalità hanno sicuramente tratto maggiori profitti dai propri prodotti.

Francesco Acciai

Nato a Bibbiena, paese più grande del Casentino in Provincia di Arezzo nel 1985. Vive a Firenze da oltre 7 anni e si occupa di Pubblica Amministrazione, di Web Grafica e SEO. Appassionato di fotografia e del mondo Android, segue costantemente l'evolversi di tutto quello che è tecnologia