Home / Pistoia / Disservizi Porrettana, le Istituzioni pistoiesi scrivono a Rossi
porta treno

Disservizi Porrettana, le Istituzioni pistoiesi scrivono a Rossi

Lettera del sindaco di Pistoia, del presidente della Provincia pistoiese e della Rete delle Pro Loco della Montagna Pistoiese, al Presidente della Giunta regionale Rossi e all’assessore Ceccarelli sulla ferrovia Porrettana e, in particolare, sul disservizio verificatosi domenica mattina durante la manifestazione “Il Treno dei mercatini sulla Ferrovia Porrettana”

Gentile Presidente,

siamo a scriverle a seguito del grave disservizio che si è verificato domenica mattina nel corso dell’iniziativa Il Treno dei mercatini sulla Ferrovia Porrettana, organizzata dalle amministrazioni provinciale e comunale, in collaborazione con la Rete delle Proloco della Montagna Pistoiese e la Regione Toscana.

Il treno, partito da Pistoia intorno alle 9.45 in direzione di Pracchia con a bordo 400 passeggeri, non è infatti riuscito a percorrere la tratta, fermandosi alle porte di Piteccio, per poi esser costretto a far rientro a Pistoia dopo le ore 12.

L’accaduto ha creato un disagio gravissimo all’utenza, salita sul treno per trascorrere una giornata di divertimento pre-natalizio sulla montagna pistoiese, e ha compromesso l’intera iniziativa, organizzata proprio allo scopo di valorizzare la linea ferroviaria Porrettana e le attività della montagna.

 Gli organizzatori, ed in particolare il Comune e la Provincia di Pistoia, hanno avuto tardivamente notizia del disservizio, e, oltre a dover prendere atto dell’ impossibilità di portare avanti il programma previsto, hanno dovuto caricarsi della responsabilità di contattare le forze dell’ordine e la protezione civile comunale, organizzare un minimo ristoro per i passeggeri, un servizio suppletivo di quattro pullman per i passeggeri che volevano proseguire la giornata a Pracchia e garantire che a tutti gli utenti venisse restituito il costo del biglietto.

Il disservizio, oltre ad aver recato danno ai 400 passeggeri del convoglio, per lo più famiglie, ha danneggiato tutto il territorio pistoiese e ha inoltre rischiato di vanificare, in pochi istanti, un costante e continuo lavoro di coordinamento che enti locali e associazioni del territorio portano avanti da anni, mossi dalla convinzione che la ferrovia Porrettana sia di centrale rilevanza per i collegamenti sul nostro territorio, non solo a fini turistici, ma anche per il trasporto pendolare delle persone, oltre che delle merci.

Quello di domenica mattina, peraltro, fa seguito ad altri disservizi riscontrati sulla linea, segnalati a più riprese dagli utenti, dalla Rete delle Proloco della Montagna Pistoiese  e, non più tardi di una settimana fa, anche dalle amministrazioni provinciale e comunale. Nessuna risposta né alcun approfondimento ufficiale risultano peraltro pervenuti alle amministrazioni da parte di Trenitalia.

Per le ragioni elencate, siamo dunque a chiederle di attivare ogni strumento necessario ad individuare e sanzionare le responsabilità di tale disservizio e di sollecitare formalmente, anche a nome di tutto il territorio pistoiese, Ferrovie dello Stato e Trenitalia affinché sia ordinariamente garantito un collegamento ferroviario efficiente sulla linea Porrettana.

Cordiali saluti.

La Presidente della Provincia
Federica Fratoni

Il sindaco di Pistoia
Samuele Bertinelli

Rete delle Proloco della Montagna Pistoiese“:
Castagno, Cireglio, Collina, Frassignoni, Le Piastre, Pian di Giuliano, Piteccio, Pracchia, S. Mommè

 

Redazione

La redazione di Toscana News inizia la sua attività nella primavera del 2013 mettendo assieme l’esperienza e le capacità di un gruppo di giovani giornalisti toscani che credono si possa fare informazione in un modo nuovo e con un progetto al passo coi tempi ed in stretto contatto con i propri lettori.