Home / Cucina / Crostatine di frolla vegan al farro con fichi al miele
crostata farro e fichi
crostata farro e fichi

Crostatine di frolla vegan al farro con fichi al miele

Oggi nel piatto mettiamo un dolce insolito: crostatine di farro vegan

Vegan perché la pasta frolla al farro non contiene ne uova ne burro. Mangiare sano non significa rinunciare al sapore anzi! La frolla vegan è una ricetta di Montersino… non posso che inchinarmi al Maestro ovviamente. Ero un po’ scettica, abituata alla frolla normale mi son chiesta “verrà buona o avrò un sasso nel piatto?”. Era buona e molto. E poiché l’autunno ha fatto capolino ecco un ripieno di stagione: fichi cotti con miele e vinsanto, un profumo dolce ed intenso. Un tocco di golosità: granella di nocciole e goccine di cioccolato bianco. Ecco quindi il mio dolcino sano sano. Data la presenza del miele la crostatina non è da considerarsi vegan al 100% ma credo non sia un grosso problema

Per la frolla al farro:

  • 250 g di farina di farro
  • 125 g di zucchero di canna
  • 35 g di olio e.v.o
  • 35 g di olio di semi (il mio di mais)
  • 60 g di acqua
  • 1 pizzico di sale
  • 6 g di lievito chimico per dolci
  • vaniglia

Per il ripieno di fichi:

  • 12 fichi a buccia verde
  • 3 cucchiai di miele (per me millefiori)
  • 3 cucchiai di vinsanto (sostituibile con vari passiti)

Per decorare:

  • granella di nocciole
  • gocce di cioccolato bianco

Mettere nell’impastatrice, nel mio caso il Bimby, lo zucchero di canna dopo averlo sciolto in acqua tiepida. Aggiungere l’olio di mais e quello extravergine di oliva, la vaniglia polverizzata, azionare a velocità 2 ed aggiungere il lievito e poco alla volta aggiungere la farina. Impastate 2 minuti a velocità spiga. Otterrete un composto compatto e morbido. Avvolgere nella pellicola e riporre in frigo per 2-3 ore.

Nel frattempo preparate il ripieno: lavate i fichi e tagliateli a tocchetti, metteteli a cuocere in un tegame insieme al miele e al vinsanto. Lasciate cuocere per una ventina di minuti, poi lasciate raffreddare. Passate almeno 2 ore tirate la frolla fuori dal frigo, ed impastatela per qualche secondo con le mani in modo che diventi lavorabile. Stendetela con un mattarello all’altezza di circa 3-4 mm, tagliate dei tondi aiutandovi con un apposito attrezzo e foderateci i vostri stampi (inutile vi dica il diametro dei miei, fate con quelli che avete!). Versate un cucchiaio abbondante di ripieno in ogni crostatina e decorate con la pasta rimasta. Infornate a 180° statico per circa 25 minuti. Togliere le crostatine dal forno e lasciarle freddare un paio di minuti, poi decorare con le nocciole ed il cioccolato.

Beatrice Rossi

Beatrice, 33 anni. Collabora con Reato d'Opinione per cui tiene la pagina di Storia dell' Arte, in cui è laureata, è food blogger di successo sul suo seguitissimo www.beatitudiniculinarie.it dove racconta le sue ricette in un lungo viaggio alla ricerca di nuovi e vecchi sapori. Artista non solo dei fornelli, nel tempo libero oltre a cucinare ama leggere, disegnare e dedicarsi all'artigianato artistico per cui è creatrice e venditrice.