Home / Cucina / Cholay, ceci al curry made in India
cholay
cholay

Cholay, ceci al curry made in India

Se vi racconto come ho scoperto questa ricetta vi mettete a ridere: più o meno quasi tutte abbiamo facebook, ci condividiamo foto, pensieri, ci facciamo i fatti altrui (anche quando non vorremmo), gli altri tentano di farsi i nostri e via dicendo.

Il via dicendo per me sono i giochini. Il giochino. Gourmet Ranch, dove costruisci e fai crescere una sorta di agriturismo, servendo piatti provenienti da ogni parte del mondo. E tra i primi piatti imparati ecco questo nome “Cholay (Chickpeas curry)”. Ceci e curry… ma esiste davvero? Per cui con l’inseparabile google ho fatto la ricerca ed ecco spuntare questa ricetta di origine indiana.

L’ho ripresa da questo sito. Ed è diventato uno dei miei piatti preferiti, adoro sia i ceci che il sapore speziato del curry, per cui non potevo non provarla!

Ingredienti per 4 persone:

  • 300 g di ceci secchi
  • 4 pomodori maturi
  • 2 tazze di tè non zuccherato
  • 3 foglie di alloro
  • 1 cipolla grande
  • 1 cucchiaio di curry
  • 1 cucchiaino di garam masala
  • 3 cucchiai di olio EVO
  • sale, pepe in grani qb

La sera precedente mettete a bagno i ceci nel tè insieme alle foglie d’alloro e lasciate in infusione per tutta la notte. Trascorsa la nottata lessate i ceci in abbondante acqua leggermente salata. Mettete a bollire dell’acqua e una volta a bollore tuffateci i pomodori per un minuto, toglieteli dall’acqua e spellateli.

Affettate finemente una cipolla e mettetela a soffriggere in un tegame insieme all’olio ed ai grani di pepe. Aggiungere i ceci lessi e lasciar soffriggere per dieci minuti, poi aggiungere il pomodoro a pezzi e a piacere dell’alloro.

Lasciate cuocere per 15 minuti a fiamma bassa, se asciugasse troppo aggiungere mezzo bicchiere d’acqua. Trascorso il quarto d’ora aggiungere le spezie ed aggiustate di sale. Lasciate cuocere, sempre a fiamma bassa, per altri 20 minuti, se ritira troppo il pomodoro aggiungete sempre un pochina d’acqua.

Servite il cholay accompagnato da riso basmati o cous cous.

Beatrice Rossi

Beatrice, 33 anni. Collabora con Reato d'Opinione per cui tiene la pagina di Storia dell' Arte, in cui è laureata, è food blogger di successo sul suo seguitissimo www.beatitudiniculinarie.it dove racconta le sue ricette in un lungo viaggio alla ricerca di nuovi e vecchi sapori. Artista non solo dei fornelli, nel tempo libero oltre a cucinare ama leggere, disegnare e dedicarsi all'artigianato artistico per cui è creatrice e venditrice.