Home / Cucina / Cenci al forno
cenci-al-forno

Cenci al forno

Cenci al forno, o se preferite chiacchiere, un classico del periodo di Carnevale a cui è difficile resistere… e per non sentirsi troppo in colpa ecco la versione cotta al forno.

I cenci o chiacchiere sono uno dei dolci di Carnevale più conosciuti. Composti da un impasto di farina, uova e zucchero, modellato a forma di striscia sottile dai bordi seghettati e quindi fritto in olio bollente, con moltissimi nomi sono presenti in tutte le regioni italiane.

I cenci vantano in realtà antichi albori. Le origini dei cenci infatti vanno fatte risalire all’epoca romana: i Romani celebravano i Saturnalia, festa dedicata a Saturno, dio dell’agricoltura e del raccolto. Era un periodo di grandi festeggiamenti, in cui tutti banchettavano, bevendo e mangiando a profusione. Durante questa festa si preparavano i cosiddetti “frictilia”, fatti con farina e uova che venivano fritti nel grasso di maiale.

Questa origine antica ha fatto sì che i cenci, nelle loro diverse varianti, siano presenti in tutta Italia. I romani forse del fritto non si preoccupavano… ma siccome ho in mente di fare anche strufoli e frittelle che devono essere assolutamente fritti, questi li ho provati cotti al forno. In Toscana sono i dolci più comuni insieme alla schiacciata alla fiorentina!

I cenci al forno sono davvero facili da preparare ed essendo cotti in forno, oltre ad essere molto più leggeri, hanno anche un altro vantaggio… non sporcherete la cucina!

Ricetta cenci al forno:

Ingredienti

  • 300 g di farina 00
  • 2 uova
  • 60 g di olio
  • 60 g di zucchero
  • la buccia di un’arancia
  • 3 cucchiai di vinsanto
  • 1 cucchiaio di liquore all’arancia
  • 1/2 bustina di lievito per dolci
  • cioccolato fondente e codette colorate per decorare.

Disponete la farina a fontana in una ciotola, nel centro ponete tutti i restanti ingredienti, meno cioccolato e codette, e cominciate ad impastare fino ad ottenere un impasto morbido ed omogeneo. Lasciate riposare per una mezz’ora. Potete stenderli a mano, ma con la macchinetta per stendere la pasta vengono più uniformi e fini, quindi ho usato quella. Dividete l’impasto in 5 palline e, una per volta, passare l’impasto più volte, piegando la pasta ogni volta, fino ad arrivare allo spessore 5.

Tagliate la sfoglia a strisce con una rotellina dentellata e mettete i vostri cenci su una teglia ricoperta di cartaforno. Infornate a 180° e cuocere per 15 minuti. Estraete subito i cenci dal forno e lasciateli intiepidire.

Una volta ben freddi potete cospargete i vostri cenci al forno di zucchero a velo o se preferite potete sciogliere del cioccolato fondente a bagnomaria e con una penna da pasticcere o una sac a poche dal beccuccio piccolo riempite con il cioccolato sciolto creare delle strisce su ogni cencio che andrete poi a ricoprite con le codette.

Beatrice Rossi

Beatrice, 33 anni. Collabora con Reato d'Opinione per cui tiene la pagina di Storia dell' Arte, in cui è laureata, è food blogger di successo sul suo seguitissimo www.beatitudiniculinarie.it dove racconta le sue ricette in un lungo viaggio alla ricerca di nuovi e vecchi sapori. Artista non solo dei fornelli, nel tempo libero oltre a cucinare ama leggere, disegnare e dedicarsi all'artigianato artistico per cui è creatrice e venditrice.