Home / Cronaca / CASO RAGUSA – Traccia biologica nell’auto di Sara Calzolaio
Roberta Ragusa

CASO RAGUSA – Traccia biologica nell’auto di Sara Calzolaio

PISA – Il Ris di Roma avrebbe trovato una traccia biologica su un tappetino dell’auto di Sara Calzolaio, la nuova compagna di Antonio Logli. Quindi, si sta stringendo sempre più il cerchio intorno al marito di Roberta Ragusa, la donna scomparsa dalla sua casa di Gello a San Giuliano Terme, in provincia di Pisa, la notte tra il 12 e il 13 gennaio 2012.

LE TRACCE – Nei giorni scorsi, gli uomini del Reparto investigazioni scientifiche dei Carabinieri hanno ispezionato un furgone in uso a Logli e le auto della Calzolaio e del padre di Logli, Valdemaro. Mentre non ci sarebbero tracce nell’auto di Valdemaro Logli, sarebbero stati trovati invece due reperti biologici nel vano di carico del furgone di Antonio e nell’auto della Calzolaio. La traccia nel furgone, però, sarebbe troppo piccola e, quindi, inutilizzabile. Quella trovata sul tappetino dell’auto della Calzolaio, invece, sarebbe stata repertata e sarebbero in corso degli accertamenti per risalire al dna e per capire se questo appartenga effettivamente a Roberta Ragusa.

AVVISI DI GARANZIA – Nei giorni scorsi erano giunti degli avvisi di garanzia alla Calzolaio con l’accusa di favoreggiamento e a Valdemaro Logli con l’accusa di concorso in occultamento di cadavere. Antonio Logli, invece, è indagato per omicidio volontario ed occultamento del cadavere di Roberta Ragusa.

Redazione

La redazione di Toscana News inizia la sua attività nella primavera del 2013 mettendo assieme l’esperienza e le capacità di un gruppo di giovani giornalisti toscani che credono si possa fare informazione in un modo nuovo e con un progetto al passo coi tempi ed in stretto contatto con i propri lettori.