Home / Firenze / CANOA – Alberto Buccoliero ricevuto a Palazzo Vecchio
Buccoliero
Buccoliero

CANOA – Alberto Buccoliero ricevuto a Palazzo Vecchio

Un grande riconoscimento dopo la medaglia mondiale di Duisburg, accolto dal vicesindaco Saccardi

“Grazie per i successi ottenuti e per come hai affrontato una nuova fase della tua vita”.

Lo ha detto la vicesindaco e assessore allo sport Stefania Saccardi che in Palazzo Vecchio ha consegnato a Pier Alberto Buccoliero un riconoscimento del Comune di Firenze per i suoi successi in canoa. L’atleta diversamente abile della Canottieri Comunali Firenze è infatti nella paracanoa “categoria TA” (Trunk and Arms, busto-braccia) tre volte campione italiano di velocità su tutte le distanze all’esordio nel 2012; poi nel 2013 sei titoli italiani: oltre ai tre della velocità, quelli di slalom, di fondo e di maratona, che si sommano ai tre dello scorso anno, quando ha debuttato nella disciplina, per un totale di 9 scudetti in poco più di un anno, più due prove nazionali a Mantova. In mezzo la medaglia di bronzo ai campionati mondiali assoluti di Duisburg, unico podio della spedizione italiana della canoa in Germania, sia tra i normodotati che tra i diversamente abili.

Alla breve cerimonia erano presenti anche il presidente della Canottieri Comunali Firenze Giancarlo Fianchisti, il vicepresidente Alessandro Piccardi, il direttore sportivo Maurizio Frullini, i tecnici Marco Guazzini e Massimo Chiti, assieme a Piero Amati responsabili del progetto “Disabili in canoa” dell’Unità spinale di Firenze. La canoa per disabili è l’ultimissima disciplina nata alla Comunali Firenze, a seguito di una collaborazione progettuale proprio con il Gruppo Sportivo Unità Spinale Firenze Onlus, per sostenere Buccoliero.

“Questo è uno straordinario esempio – ha detto ancora il vicesindaco Saccardi – di come si possa e si debba reagire a un fatto imprevisto che ti cambia la vita. Lo sport si dimostra una volta di più uno strumento per favorire questo percorso. Un grazie all’Unità Spinale di Careggi che si conferma all’avanguardia in questo ambito e un in bocca al lupo di cuore a Pier Alberto per ottenere ancora tanti successi, magari anche alle prossime Olimpiadi in Brasile”.

LA CARRIERA DI BUCCOLIERO
A seguito di un incidente avvenuto nel 2009 Pier Alberto si avvicina al canottaggio con la Canottieri Firenze, con buoni risultati: un argento e un bronzo ai campionati italiani nel 2010 e nel 2011 in singolo, due argenti nel 2011 alla regata internazionale Adaptive sulla distanza dei 1000 metri vestendo per la prima volta la maglia azzurra, un bronzo e un argento ai campionati italiani indoor rispettivamente nel 2011 e nel 2012 e un titolo italiano a giugno del 2012 sempre nella specialità del singolo. E di lì a pochi mesi poi, a settembre, il passaggio alla canoa, con la Comunali Firenze, che tra l’altro ha di recente, grazie al contributo del Comune di Firenze, ristrutturato la propria sede proprio per consentire la partecipazione all’attività ai diversamente abili. Buccoliero ha quindi inanellato i suoi principali successi in maglia biancorossa, fino all’esordio in azzurro e il quarto posto agli Europei, poi il bronzo iridato di Duisburg. Ora nel mirino c’è la qualificazione e la partecipazione alle Olimpiadi di Rio.

fonte: Ufficio stampa