Home / Prato / CALCIO – Prato miglior difesa toscana
Prato calcio
Una fase dei test atletici odierni al Lungobisenzio

CALCIO – Prato miglior difesa toscana

PRATO – Con zero gol subiti in tre partite, il Prato di Vincenzo Esposito, partecipante al girone B della Lega Pro Prima Divisione, è la squadra toscana con la miglior difesa nei campionati professionistici. Era dalla stagione 1998-1999 (C2 girone A, vedi statistiche Supporters Prato) che il Prato non aveva un avvio così solido davanti alla propria area di rigore. In quella stagione, addirittura, i lanieri non subirono gol nelle prime sei giornate, prendendone in totale dieci in tutto quel girone di andata. Nel 1994-1995 (C1 girone A), con in porta il compianto Andrea Pazzagli (vincitore di una Coppa dei Campioni, due Supercoppe Europee e due Coppe Intercontinentali col Milan), il Prato prese gol alla terza giornata, ma chiuse l’andata con soltanto sei reti subite. Di contro, però, i lanieri hanno evidenziato una certa sterilità offensiva, con entrambe le reti realizzate messe a segno sul campo della bestia nera Barletta proprio domenica.

Come il Prato, ci sono solo altre tre squadre professionistiche che ancora non hanno subito gol: la Roma in Serie A ed il Teramo e il Martina Franca in Lega Pro Seconda Divisione girone B. Tra le toscane, da elogiare la difesa del Pisa che, nello stesso girone del Prato, ha subìto un solo gol in questo avvio di campionato. In Serie A, il Livorno ha preso tre gol, mentre la Fiorentina ne ha subiti quattro in tre partite. In Serie B, invece, la porta dell’Empoli capolista è stata violata tre volte, mentre quella del Siena addirittura otto volte in quattro gare. In Lega Pro Prima Divisione, nel girone A la Carrarese ha subìto tre reti, mentre nel girone B, oltre a Prato e Pisa, il Viareggio ha preso quattro gol e il Grosseto sette in quattro partite. In Seconda Divisione girone B, tre gol subiti dal Poggibonsi e quattro dal Gavorrano e dal Tuttocuoio di San Miniato in tre gare.

Redazione

La redazione di Toscana News inizia la sua attività nella primavera del 2013 mettendo assieme l’esperienza e le capacità di un gruppo di giovani giornalisti toscani che credono si possa fare informazione in un modo nuovo e con un progetto al passo coi tempi ed in stretto contatto con i propri lettori.