Home / Ambiente e Agricoltura / Bonifica 2013 – Lavori in corso mentre la riforma e le elezioni si avvicinano
bonifica

Bonifica 2013 – Lavori in corso mentre la riforma e le elezioni si avvicinano

Sono in arrivo gli avvisi di pagamento per circa 135.000 consorziati del Chianti e della Valdelsa

Il Consorzio di Bonifica della Toscana Centrale, secondo quanto previsto dalla legge, sta inviando in questi giorni a casa di tutti i propri consorziati l’avviso di pagamento per la campagna di contribuzione 2013. Niente è cambiato: l’avviso con grafica personalizzata del Consorzio conterrà i bollettini precompilati, tutte le istruzioni per il pagamento e i contatti per richiedere informazioni e approfondimenti. La scadenza della rata unica per tutti i contribuenti è fissata al 7 ottobre 2013 ma aumentano ancora le modalità di pagamento: oltre che presso tutti gli Uffici Postali (solo ed esclusivamente con i bollettini postali precompilati allegati all’avviso, che in caso di mancato recapito o smarrimento è possibile richiedere al Consorzio), on-line e con carta di credito sul sito www.poste.it, presso i tabaccai o con il cellulare (solo per i clienti Postemobile) è possibile anche fare un bonifico, con particolare attenzione all’IBAN e alla causale del versamento.

E per ogni altra informazione e assistenza questi i recapiti:

  • Linea telefonica dedicata (INFORMAZIONI TRIBUTO DI BONIFICA: 055 26 39 288)
  • Uffici Servizi al Pubblico presso la sede di FIRENZE in Via Verdi, 16 al 4° piano e presso gli uffici di EMPOLI in Piazza del Popolo, 33 al 1° piano, con i seguenti orari di aperura: Lunedì, Mercoledì, Venerdì: 9 – 13; Martedì e Giovedì: 9 – 13 e 14.30 – 17;
  • Internet: www.cbtc.it, Email: info@cbtc.it e PEC: consorziobonificatoscanacentrale@pec.it

Grazie alle risorse raccolte, circa 7 milioni di euro, continua l’attività tecnico-operativa del Consorzio su tutta la Toscana Centrale e in particolare su: 2060 km di reticolo idrografico, 350 km di argini e di canali, 48 ettari di aree golenali, 160 organi mobili di opere idrauliche (portelle, paratoie, etc.), 960 tra opere strutturali longitudinali e trasversali (protezioni di sponda con muri, gabbioni, scogliere, palificate, traverse, platee di fondazione, rampe in scogliera, etc.), 33 casse di espansione, oltre a 250 interventi diretti di manutenzione incidentale (una media di uno a giorno lavorativo) su criticità locali legate ad alberi caduti, piccole erosioni, instabilità di opere, ostruzioni in alveo, etc.

E mentre al Consorzio si continua a lavorare, il mondo della bonifica toscana sta rapidamente cambiando: con la nuova legge regionale di riforma (LRT n. 79/2012 e successive mm. e ii.) i consorzi di bonifica diventano 6 per tutto il territorio regionale e vanno ad elezioni il prossimo 30 novembre. Chi oggi riceve l’avviso di pagamento della Toscana Centrale potrà eleggere i nuovi organi del Consorzio di Bonifica n. 3 – Medio Valdarno, che riunirà sotto un’unica gestione idrogeologica i territori del Chianti, della Val d’Elsa, della Piana Fiorentina, della Val di Sieve, del Mugello, della Val di Bisenzio e dell’Ombrone Pistoiese. Informazioni complete su www.cbtc.it.

fonte: Consorzio Bonifica Toscana Centrale