Home / Ambiente e Agricoltura / BIOMASSE – Conferenza servizi dice no. Lazzeri (Ncd): ‘Soddisfatto’
Il volantino contro la centrale a biomasse al Poggiolino (Chitignano - Arezzo)
Il volantino contro la centrale a biomasse al Poggiolino (Chitignano - Arezzo)

BIOMASSE – Conferenza servizi dice no. Lazzeri (Ncd): ‘Soddisfatto’

CHITIGNANO (AR) – «Soddisfazione per l’esito della conferenza dei servizi che ha bloccato la costruzione della centrale a biomasse nella località di Poggiolino. Ci impegneremo a vigilare e mantenere alta l’attenzione sul territorio comunale e a fare in modo che il nuovo Paer (Piano Ambientale Energetico della Regione) non permetta che si creino nuovi casi Chitignano in Toscana». È la dichiarazione del consigliere regionale Ncd e chitignanino, Gian Luca Lazzeri che commenta l’esito ancora informale della conferenza dei servizi sulla costruzione della centrale a biomasse nel comune di Chitignano.

«I verbali della conferenza – sottolinea – saranno a disposizione a partire dalla prossima settimana ma le dichiarazioni del sindaco Biagini in merito guidano verso una ormai certa revoca o annullamento del progetto in località Poggiolino. Pur non essendo contrario a priori a questo tipo di impianti la situazione che si era creata aveva creato un clima di esasperazione all’interno del consiglio comunale e soprattutto al di fuori, in mezzo alle persone. Mi auguro che il nuovo Piano Ambientale regionale non lasci più coni d’ombra sulle norme che regolano la costruzione di questo genere di impianti in prossimità di centri abitati e di zone di valore storico e artistico. Nel Piano infatti saranno contenute le aree non idonee all’installazione di impianti per la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili come impianti fotovoltaici, eolici e a biomasse, per questo garantisco che durante la discussione in Consiglio il caso di Chitignano sarà tenuto in considerazione come campione da tutelare con norme chiare ed univoche.

Dispiace infine – conclude – prendere atto della “latitanza” in sede di conferenza dei servizi della Soprintendenza che fino a oggi non si è pronunciata su un’area di valore come quella di Chitignano dove sono presenti beni come il Castello degli Ubertini e la Podesteria che hanno rischiato di trovarsi gomito a gomito con ciminiere di dieci metri».

Redazione

La redazione di Toscana News inizia la sua attività nella primavera del 2013 mettendo assieme l’esperienza e le capacità di un gruppo di giovani giornalisti toscani che credono si possa fare informazione in un modo nuovo e con un progetto al passo coi tempi ed in stretto contatto con i propri lettori.