Home / Cronaca / #bastabuche Toscana, Anas: proseguono i lavori di risanamento della pavimentazione sulla strada statale 1 “Aurelia”  
anas

#bastabuche Toscana, Anas: proseguono i lavori di risanamento della pavimentazione sulla strada statale 1 “Aurelia”  

Avviati oggi gli interventi tra Gavorrano Scalo e Giuncarico (GR)

Proseguono i lavori di risanamento del piano viabile sulla strada statale 1 “Aurelia” nell’ambito dell’operazione ‘#bastabuche sulle strade’, con la quale Anas ha avviato un vasto progetto di manutenzione della rete stradale di competenza sull’intero territorio nazionale, per un investimento di 300 milioni di euro in tre anni, di cui 15 milioni in Toscana

Dopo l’avvio del primo cantiere a Piombino, è interessato a partire da oggi anche un tratto di circa 2 km (dal km 210 al km 208), compreso tra gli svincoli di Gavorrano Scalo e Giuncarico, in provincia di Grosseto. Per consentire le lavorazioni è chiusa la carreggiata in direzione Grosseto, con transito consentito a doppio senso di marcia in carreggiata opposta. Il completamento di questo cantiere è previsto entro il 22 luglio.

Gli interventi consistono nella ricostruzione degli strati profondi della pavimentazione e nella realizzazione di nuovo asfalto drenante. La prima tranche, per un investimento di circa 5 milioni di euro, è stata avviata lo scorso 6 giugno e interesserà vari tratti fra Livorno e Grosseto. Ulteriori lavori di manutenzione straordinaria della pavimentazione sono in corso di programmazione lungo l’intero tracciato dell’infrastruttura.

Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti “Pronto Anas” è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde gratuito 800 841 148.

Redazione

La redazione di Toscana News inizia la sua attività nella primavera del 2013 mettendo assieme l’esperienza e le capacità di un gruppo di giovani giornalisti toscani che credono si possa fare informazione in un modo nuovo e con un progetto al passo coi tempi ed in stretto contatto con i propri lettori.