Home / Mondo / Bart Simpson contro Mr. Burns, dalla finzione ad un vero caso giudiziario
simpsons
simpsons

Bart Simpson contro Mr. Burns, dalla finzione ad un vero caso giudiziario

Durante le puntate del cartone animato più conosciuto al mondo spesso si sono scontrati ma che potesse succedere nella realtà nessuno lo credeva possibile. Ebbene sì, Bart Simpson contro Mr. Burns è avvenuto veramente ed è successo in aula di tribunale inglese, per la precisione nell’aula di tribunale di Warwick Crown. Il signor Bart Simpon, dirigente di 56 anni, è stato infatti condannato dal giudice Burns a 140 ore di servizi sociali e al pagamento delle spese processuali commisurate in 80 sterline.

Il signor Simpson è stato condannato per aver portato la propria pistola, un revolver Smith & Wesson calibro 38, al di fuori della propria proprietà come invece era tenuto a fare in virtù del porto d’armi per difesa personale di cui è in possesso. All’imputato è stata però riconosciuta l’attenuante della buona fede in quanto l’arma era stata chiusa all’interno del cassetto dell’auto solamente per il momento della ristrutturazione della casa.

Una bella coincidenza non c’è che dire. I dipendenti del tribunale e la corte inglese tengono però a sottolineare che il caso, anche se buffo, è stato trattato con la massima serietà e in modo molto professionale.

Redazione

La redazione di Toscana News inizia la sua attività nella primavera del 2013 mettendo assieme l’esperienza e le capacità di un gruppo di giovani giornalisti toscani che credono si possa fare informazione in un modo nuovo e con un progetto al passo coi tempi ed in stretto contatto con i propri lettori.