Home / Arezzo / Banca Etruria, c’è tempo fino al 3 gennaio 2017 per chiedere l’indennizzo al Fondo di solidarietà
Banca-Etruria

Banca Etruria, c’è tempo fino al 3 gennaio 2017 per chiedere l’indennizzo al Fondo di solidarietà

La possibilità è offerta agli obbligazionisti subordinati

Confconsumatori Toscana ricorda agli obbligazionisti subordinati di Banca Etruria che fino al 3 gennaio 2017 è possibile accedere al fondo di solidarietà istituito con la legge 115/2016, attraverso il quale ottenere un indennizzo dell’80% dell’investimento andato in fumo.
Per l’accesso al fondo è necessario avere un reddito complessivo, nell’anno 2014, inferiore ai 35mila euro oppure, in alternativa, un patrimonio mobiliare (calcolato con i parametri Isee) inferiore ai 100mila euro, alla data del 31 dicembre 2015.
«Ad oggi – fanno sapere da Confconsumatori Toscana – abbiamo inserito, per conto dei nostri associati toscani, 180 domande di accesso al fondo, un terzo delle quali ha già ricevuto soddisfazione con la liquidazione del parziale rimborso».
Chi non ha ancora inoltrato la domanda può contattare le sedi toscane della Confconsumatori (i recapiti sono sul sito www.confconsumatoritoscana.it) oppure telefonare al numero 328.7958074.

Alessandro De Bono

Aretino, 29 anni, laureato in Media e Giornalismo all'Università degli Studi di Firenze con una tesi in Sociologia della Comunicazione. Giornalista freelance. Nel 2013 entra far parte della redazione di Toscana News