Home / Sport / ATLETICA – Resoconto della due giorni di gare allo stadio Emil Zatopek di Campi Bisenzio
atletica_virtus_lucca
atletica_virtus_lucca

ATLETICA – Resoconto della due giorni di gare allo stadio Emil Zatopek di Campi Bisenzio

Si è concluso in tarda serata la due giorni di atletica leggera allo stadio “ Emil Zatopek “ di Campi Bisenzio da dove l’ Atletica Virtus Cassa di Risparmio di Lucca ha iniziato il lungo percorso fino al 28 luglio prossimi di rincorsa alla massima serie del campionato italiano di società assoluto su pista. Un obiettivo che attraverso la fase regionale o la finale di serie A Argento ma che il team della Virtus Cassa di Risparmio di Lucca intende conquistare per poter guardare con fiducia al prossimo futuro nonostante una situazione economica davvero difficile per la mancanza di sostegno di aziende importanti.

Vento davvero imponente al sabato pioggia ed a tratti diluvio incessante alla domenica hanno determinato una grossa difficoltà per tutti gli atleti in gara a conseguire importanti prestazioni tecniche. Non è però mancato il grande acuto dal giro di pista ovvero dai 400 metri dove uno splendido Alessandro Orsi ha vinto la gara davanti all’azzurro Filippo Costanti della Firenze Marathon con il nuovo primato personale di 48”10 nonché minimo di partecipazione ai campionati italiani assoluti outdoor per la prima volta in carriera.

Sempre sui 400 metri buona prestazione di Francesco Niccoli al 6° posto assoluto con 50”03. Nella velocità ma sui 200 metri corsi sotto pioggia battente buona prova e medaglia d’argento per Marco Rizzo che ha terminato in 22”03 dopo che al sabato con un vento contrario di ben 3,8 metri al secondo aveva conquistato il 4° posto sui mt.100 in 11”16. Vittoria nel salto in lungo maschile con gara terminata sotto i riflettori ben oltre le venti con la buona prestazione al sesto salto di 7mt e 11cm e bravissimo anche Alessio Gravina capace di classificarsi al 5° posto assoluto in 6mt e 58cm lui al primo anno categoria juniores.

Nel salto in alto dei tre rappresentanti in gara si eleva più su di tutti Michele Speri che valica l’asticella posta a 1mt e 91cm mentre nel salto con l’asta caratterizzato da un forte vento trasversale primato personale uguagliato per Iacopo Scapecchi con 3mt e 80cm. Nel salto triplo quinta posizione per Leonardo Monacci con 14mt e 26cm mentre è nel mezzofondo che il neo arrivato Kimeli Kisorio Hosea fa scintille sui 3000 siepi andando a conquistare la vittoria con un pregevolissimo 8’46” in solitudine mentre Ezechiel Kiprotich Meli si dimostra in ritardo di condizione e sui 1500 metri non riesce ad andare oltre il 4° posto mentre sui mt.5000 conquista in 13’58” la medaglia di bronzo proprio davanti al connazionale e compagno di squadra Kisorio che termina in 14’08”, Kisorio classe 1990.

Nel lancio del giavellotto, gara orfana di Puccini, buona prestazione di Sandro Gobbo che si classifica al 4° posto con 57mt e 58cm mentre nel getto del peso in una pedana resa scivolosa dalla pioggia prova di carattere di Roberto Ricco che all’ultimo lancio conquista il successo con 13mt e 73cm. Nei 400 ostacoli prova discreta per Marco Bonaso al rientro dopo svariati infortuni che termina in 56”66. Nel martello l’intramontabile Emilio Filippi sotto un autentico diluvio si conferma ai vertici regionali e si piazza al 5° posto con la misura di 54mt e 20cm così come buona prova e finale conquistata per Alexander Chumania.

Altra vittoria è poi giunta nella staffetta 4×100 composta da Ivano Nicoletti, Vezio Bianchi, Marco Rizzo e Alessandro Orsi che si impongono davanti alla Firenze Marathon in 41”76 mentre nella staffetta del miglio posizioni di classifica invertite con il quartetto della Virtus Cassa di Risparmio di Lucca composto da Francesco Niccoli, Andrea Giolitto, Ivano Nicoletti e Alessandro Orsi che chiude in 3’20”70 un ottima prova. Medaglia anche sul doppio giro di pista dove finalmente dopo svariati anni la Virtus vede un atleta di livello con Andrea Giolitto che chiude in 1’55” ma con ampi margini di miglioramento e medaglia anche nella marcia km.10 con Giuseppe Marchiselli che nonostante una giuria che lo ammonisce per ben due volte nel primo chilometro riesce a mantenere la calma e con 44’45” porta punti preziosissimi alla causa nonché realizza il minimo di partecipazione per i campionati italiani assoluti.

Nella classifica regionale secondo posto a squadre dietro la Firenze Marathon per soli 106 punti ma l’obiettivo primario è tornare nella massima serie alla fine della stagione agonistica e salvaguardare gli atleti top dal recupero di infortuni ed ecco il motivo per cui Giacomo Puccini, Marco Ribolzi, Marcel Jacobs Lamont non erano in pista o pedana.

fonte: Virtus CR Lucca

Redazione

La redazione di Toscana News inizia la sua attività nella primavera del 2013 mettendo assieme l’esperienza e le capacità di un gruppo di giovani giornalisti toscani che credono si possa fare informazione in un modo nuovo e con un progetto al passo coi tempi ed in stretto contatto con i propri lettori.