Home / Lucca / ATLETICA – La Virtus Lucca punta alla Serie A Oro
atletica_virtus_lucca
atletica_virtus_lucca

ATLETICA – La Virtus Lucca punta alla Serie A Oro

Prosegue la rincorsa alla massima serie ovvero alla serie A Oro del campionato italiano di società assoluto su pista da parte della Virtus Lucca chiamata ad un compito proibitivo durante l’acquisizione dei punteggi in fase regionale che potranno essere migliorati fino al 31 luglio prossimi.

La squadra del presidente Avv. Adriano Montinari un grandissimo riscontro lo ha già ottenuto con le prestazioni dell’ultimo week end essendosi portati a 15.960 punti ovvero record di punteggio mai fino ad ora realizzato dal team lucchese nel corso degli anni in cui era in vigore l’attuale regolamento. Marco Ribolzi in Coppa Europa a Tallini, Giuseppe Marchiselli impegnato nella 10 chilometri di marci in Puglia ed ancora la staffetta 4×100 in quel di Verona hanno determinato un notevole incremento di punteggio che però a detta dei dirigenti lucchesi non è ancora sufficiente per auspicare l’immediata risalita nella finale di serie A Oro in programma nel mese di settembre allo stadio Guidolbadi di Rieti.

Proprio l’impianto reatino che ha visto le gesta della spedizione mai così numerosa della Virtus Lucca nel corso dei campionati italiani juniores e promesse che vedrà il prossimo 18 luglio in occasione dei Campionati Europei, giorno delle qualificazioni, la discesa in pedana di Marcell Jacobs Lamont nel salto in lungo con l’obiettivo dichiarato di conquistare un posto in finale.

Marcell Jacobs Lamont condizionato da un importante raduno patito proprio a Rieti in occasione del ritiro della nazionale nel mese di aprile che proprio a Verona è rientrato in gara, pur con molta prudenza, correndo la prima frazione della staffetta 4×100 insieme ai compagni Ivano Nicoletti, Marco Rizzo, Alessandro Orsi vincitore in 41”72 / assente Vezio Bianchi per impegni universitari. Staffetta veloce attesa da tutto lo staff tecnico ai massimi livelli in occasione dei campionati italiani assoluti in programma il 26 e 27 luglio all’ Arena di Milano.

Se a Verona vi è stato il rientro di Marcell Jacobs Lamont da segnalare anche note positive dai mt.100 dove Marco Rizzo ha conquistato la medaglia d’argento in 10”78 alle spalle di Giovanni Galbieri ed ancora buone prove di Alessandro Orsi, Ivano Nicoletti e Lorenzo Chiocchetti. A Tallin al rientro da un grave infortunio e subito a disposizione per esigenze tecniche della nazionale azzurra il forte decatleta Marco Ribolzi che dopo una buona prima giornata anche se al di sotto dei propri standard è incocciato in una nerissima giornata alla domenica. Infatti dopo aver corso i 110 ostacoli in 15”68 l’atleta lombardo da quest’anno in forza alla Virtus CR Lucca è incorso in tre nulli nel lancio del disco, nel salto con l’asta e nel giavellotto che ne hanno decretato il 24° posto finale.

Una prestazione che di certo non può soddisfare il decatleta della Virtus Cassa di Risparmio di Lucca ma che lascia segnali incoraggianti in quanto lo stesso durante le dieci prove della specialità non ha avuto alcun risentimento dell’infortunio muscolare patito nel mese di maggio.

Sabato pomeriggio in contemporanea ottima prestazione di Giuseppe Marchiselli nella 10 chilometri di marcia a Foggia realizzava il primato personale stagionale con un ottimo riscontro di 44’04” migliorando sensibilmente la prestazione di Campi Bisenzio e realizzando il nuovo record sociale assoluto e promesse e alla domenica Marchiselli che sceso in pista sui 5000 metri piani per coprire la gara in vista della qualificazione della squadra under 23. Un plauso grandissimo.

A Livorno invece il memorial Traini in occasione della 6° manifestazione del Gran Prix Fidalestate 2013 e ottimi riscontri soprattutto dalla staffetta 4×400 composta da Marco Bonaso, Iacopo Marella, Iacopo Bianchi e Alessandro Orsi capace di vincere in un serrato duello con l’ Atletica Libertas Runners Livorno con il riscontro di 3’25” fondamentale in ottica del punteggio per accedere alla serie A Oro della finale nazionale under 23.

A livello individuale invece da segnalare la grandissima performances di Leonardo Mariottini, primo anno categoria allievi, seguito dal professor Bruno Bianchi che si è migliorato nettamente sul giro di pista fino a chiudere la prova con il riscontro di 51”24 che gli è valso l’11° posto assoluto ma soprattutto il minimo di partecipazione ai Campionati Italiani di categoria in programma a Jesolo nel mese di settembre.

Sempre sul giro di pista prestazione sottotono di Francesco Niccoli in 50”40 mentre al femminile prestazione per Gloria Rontani purtroppo reduce dalla mancata convocazione in nazionale azzurra nonostante ai prossimi campionati del mondo di categoria brava a chiudere in 60” ed ancora positiva Lavinia Faraggiana che ha terminato in 1’06” così come buone risposte da parte di Caterina Consani e Alessandra Ghilardi.

Nel salto in lungo maschile Marco Taddeucci non riesce ad andare oltre il secondo posto e soprattutto un non soddisfacente 6mt e 90cm mentre si conferma a buoni livelli Alessio Gravina che al 4° tentativo atterra a 6mt e 74cm che lo colloca al 4° posto della classifica generale. Buona prestazione anche per Lorenzo Dumini con 6mt e 30cm, Andrea Bigongiari e Matteo Bianchini tutti ragazzi della categoria allievi.

Nel salto triplo vittoria senza brillare per Leonardo Monacci che si aggiudica la gara con 14mt e 10cm mentre positiva prestazione per Edoardo Del Chiaro, primo anno categoria allievi, che atterra a 12mt e 73cm. Primato personale stagionale per Iengo Mario nel lancio del giavellotto con 48mt e 70cm mentre nel disco buona prova di Giacomo Monticelli e nel salto in alto per D’Appote Diletta che valica l’asticella posta a 1mt e 57cm stessa misura della compagna di squadra Francesca Bonuccelli per l’occasione un po’ al di sotto delle proprie possibilità mentre Gaia Cosimini chiude con 1mt e 45cm.

fonte: Virtus Lucca