Home / Eventi e cultura / AREZZO – Vivicittà: podismo, ambiente e solidarietà nella ‘corsa più grande del mondo’
Arezzo-percorso-Vivicittà
Arezzo-percorso-Vivicittà

AREZZO – Vivicittà: podismo, ambiente e solidarietà nella ‘corsa più grande del mondo’

Appuntamento domenica 7 aprile in piazza Sant’Agostino

È partita nel 1983 e da allora non si è più fermata. Torna Vivicittà, la manifestazione podistica internazionale organizzata dalla Uisp che si svolge in simultanea in molte città italiane e del mondo, nei campi profughi palestinesi in Libano e negli istituti penitenziari e minorili.

Una festa sportiva nel nome della solidarietà internazionale e dell’impegno per i diritti civili, sociali e ambientali che unisce podisti nella corsa competitiva di 12 chilometri e semplici appassionati nella passeggiata non agonistica di 5 chilometri. E’ stata presentata questa mattina in palazzo comunale dall’assessore Stefania Magi, insieme al Presidente Uisp Arezzo Antonio Leti e al delegato provinciale del Coni Giorgio Cerbai. Hanno partecipato anche i rappresentanti delle aziende Aisa e Nuove Acque e delle società podistiche della Uisp.

“Un’occasione per fare movimento e godersi la città e insieme una testimonianza di importante valore per il rispetto ambientale e la solidarietà internazionale”. Così l’assessore Stefania Magi presenta l’iniziativa. E prosegue “grazie alla vivacità della sezione aretina della Uisp e dei suoi volontari l’attività sportiva diventa anche un momento di educazione sociale e civica del territorio, un seme importante per la pace e il dialogo tra i popoli, un modo per finanziare strutture e attività sportive nella delicata zona del Medioriente”.

Vivicittà si svolgerà domenica 7 aprile con partenza e arrivo in piazza Sant’Agostino: appuntamento alle ore 10 sia per la corsa competitiva di 12 chilometri che per quella ludico motoria di 5 chilometri. Tutte le città partecipanti avranno lo stesso orario di partenza, gli stessi chilometri di percorrenza e l’inserimento degli atleti in una classifica unica internazionale costruita sulla base della compensazione delle altimetrie dei vari percorsi cittadini.

“Vivicittà compie 30 anni – ricorda il Presidente Uisp Antonio Leti. E’ la nostra iniziativa simbolo, una corsa di tutti, caratterizzata da un forte impegno sociale, civile e ambientale. Si svolgerà in contemporanea in 38 città italiane e in oltre 25 città nel mondo. Il cuore di Vivicittà nel Mondo sarà il Libano: si correrà a Baalbeck e Saida in contemporanea con le Palestiniadi, la manifestazione dell’Ufficio della cooperazione italiana del ministero degli Affari Esteri di cui la Uisp è partner. Il via verrà dato in diretta da Radio 1 Rai ”.

Prosegue il delegato provinciale del Coni Giorgio Cerbai: “sport, cultura, educazione ambientale, rispetto tra persone, sono elementi indispensabili per i processi di integrazione. Ripetere costantemente questo tipo di iniziative sportive aiuta a far crescere questi processi culturali di crescita e solidarietà”. Cerbai ricorda anche il nuovo incarico di Antonio Leti come vicepresidente regionale del Coni.

Vivicittà 2013 è anche un evento sportivo ad impatto zero, con le parole d’ordine “Riduco Riciclo Riuso”: per il rifornimento degli atleti infatti verranno utilizzate le tre fontanelle con acqua di rete presenti lungo il percorso in piazza Sant’Agostino, in via Leone Leoni e dentro il parco Pertini. Nuove Acque fornirà i bicchieri per il rifornimento in materiale riciclabile che, come sostiene il rappresentante della Società Mirco Bernardini “ fanno parte del percorso che Nuove Acque ha intrapreso per promuovere l’uso dell’acqua di acquedotto, di ottima qualità e costantemente monitorata da noi e dagli organi preposti. I fontanelli sono utili anche nella quotidianità e il loro uso consente un notevole risparmio economico”.

Aisa organizzerà nei tre punti ristoro delle belle e funzionali isole ecologiche e il Comune fornirà le bottiglie di vetro della campagna “acqua in brocca” per incentivare l’utilizzo dell’acqua di rete non solo per le faccende domestiche ma anche per il “rifornimento” quotidiano a tavola.

Sport, ambiente e solidarietà: anche per il 2013 l’Uisp continuerà l’impegno in Libano con il progetto “Sport e Dignity” per favorire l’attività di bambine e bambini all’interno dei campi profughi palestinesi e per contribuire al dialogo e all’integrazione degli oltre 455.000 palestinesi che vivono in condizioni di estremo disagio all’interno della società libanese a cui adesso si sono aggiunti anche i rifugiati siriani.

Le Associazioni Sportive Podistiche affiliate alla Uisp che collaborano all’organizzazione di Vivicittà: U.P. Policiano, Podistica Aretina, Subbiano Marathon, G.S. AVIS Foiano, Atletica Sangiovannese, ASD Podistica Lorese, Podistica Il Campino.

Il percorso: Partenza da piazza Sant’Agostino –via Garibaldi –via Asmara –via Rodi –via P. Aretino –via Margheritone –via Roma –Corso Italia –p.zza Sant’Agostino –via Minerva fino a piazzetta Santa Croce– via Colcitrone –Piaggia San Lorenzo –via Pellicceria –via Palagi –via Ricasoli –via Madonna Laura (dentro il Prato) –via San Domenico –via XX Settembre –via San Lorentino –via Leone Leoni –via P.Buia (pista ciclabile) –via Garibaldi (p.zza del Popolo) –via G.Monaco (parte alta) – attraversamento di p.zza G. Monaco – via G. Monaco (parte bassa) –via Spinello – via N. Aretino –via Guadagnoli ( pista ciclabile) – sottopasso di via L. Signorelli fino ad uscire nel Parco Pertini – interno parco Pertini (viale principale) – uscita lato via degli accolti –via Erbosa –viale Giotto – attraversamento di via L. Signorelli –via Crispi –via Roma –Corso Italia –via Garibaldi –piazza San Agostino (arrivo non competitiva) – inizio 2° giro uguale al primo andando però subito dritti in via Minerva – arrivo in piazza Sant’Agostino.

fonte: Ufficio Stampa  Comune di Arezzo

Redazione

La redazione di Toscana News inizia la sua attività nella primavera del 2013 mettendo assieme l’esperienza e le capacità di un gruppo di giovani giornalisti toscani che credono si possa fare informazione in un modo nuovo e con un progetto al passo coi tempi ed in stretto contatto con i propri lettori.