Home / Arezzo / Arezzo torna al centro del tennis giovanile nazionale
Ct Giotto - Premiati Quarta Categoria 2014

Arezzo torna al centro del tennis giovanile nazionale

Dal 28 febbraio al 9 marzo, il Ct Giotto, il Ct Arezzo e lo Junior ospitano il “Circuito Giovanile Fit”

Oltre400 tennisti si sfideranno nei tre circoli cittadini nel più importante torneo giovanile italiano

la giovane tennista Chiara Girelli

la giovane tennista Chiara Girelli

Arezzo torna al centro del tennis nazionale con la prima tappa del “Circuito Giovanile Fit-Babolat 2014“, il più importante torneo giovanile organizzato dalla Federazione Italiana Tennis. Il grande evento, in programma da venerdì 28 febbraio a domenica 9 marzo, sarà organizzato in sinergia da Ct Giotto, Ct Arezzo e Junior Arezzo e vedrà sfidarsi sui campi cittadini oltre 400 giovani tennisti dall’Under 10 all’Under 16 provenienti dai circoli della macroarea Lazio-Sardegna-Toscana-Umbria.

«In questo torneo si sfidano alcune delle più grandi promesse del tennis italiano – spiega Alessandro Fratini del Giotto. – Ci attende un notevole sforzo logistico e organizzativo per coordinare e far giocare centinaia di tennisti, ma ci siamo impegnati per mantenere ad Arezzo una tappa del circuito perché siamo consapevoli dell’importanza che questo evento ricopre per la crescita del tennis cittadino e di ogni singolo atleta».Ct Giotto - Premiazioni al Trofeo Fit 2013

L’organizzazione del Circuito Giovanile Fit-Babolat è resa possibile dalla collaborazione attivata tra i tre circoli aretini che si stanno sempre più impegnando in numerose iniziative comuni. In questa edizione del torneo sarà riproposta la collaudata formula degli ultimi anni che vede le varie categorie divise tra i campi di tutta la città: il Giotto ospiterà le gare maschili dall’Under 12 all’Under 16, l’Arezzo le gare femminili dall’Under 12 all’Under 16 e lo Junior gli incontri dell’Under 10.

Il tennista Filippo Fratini

Il tennista Filippo Fratini

«Un circolo da solo non potrebbe organizzare un torneo di tale portata – ribadisce Pietro Capaccioli dell’Arezzo. – Invece questa proficua collaborazione, che dura ormai da tre anni, ci permette di mantenere in città un torneo di assoluto livello in cui si sfideranno tutti i migliori tennisti del centro Italia». Questa tappa sarà la prima di un circuito che farà poi scalo a Cagliari, a Roma e a Livorno, dunque gli atleti aretini sfrutteranno l’appuntamento casalingo per disputare un torneo di assoluto livello e per fare esperienza contro alcuni dei coetanei più forti d’Italia: tra Giotto, Arezzo e Junior si contano circa 80 tennisti in gara.

«Avere un torneo di macroarea nella nostra città rappresenta un’importante opportunità – conclude Lorenzo Salvini dello Junior. – Tutti i giovani atleti della nostra città godranno della possibilità di disputare in casa una manifestazione tanto importante, giocando un torneo nazionale e assistendo a tante partite con alcuni dei principali talenti del tennis giovanile italiano».