Home / Arezzo / AREZZO – teatro di zucchero, ‘Cappuccetto Rock’ e carnevale
carnevale-2014

AREZZO – teatro di zucchero, ‘Cappuccetto Rock’ e carnevale

Cappuccetto Rock, versione attuale della ben più nota fiaba resa celebre, tra gli altri, da Charles Perrault e dai fratelli Grimm: nella rivisitazione de LE RANE DI DAPHNEE, Cappuccetto Rosso, sogna di diventare una cantante rock.

Pur mantenendo l’originale trama portante, lo spettacolo è raccontato tra schitarrate, acuti, bassi e percussioni. Uno spettacolo adatto alle famiglie, ricco di sogni e di buoni sentimenti come l’amore e l’amicizia.

Al termine dello spettacolo, la festa continuerà con una grandissima animazione, giochi carnascialeschi, musica ed altro ancora.

Come gli anni passati oltre alla messa in scena dello spettacolo teatrale, all’interno di Teatro di Zucchero è sempre prevista un’area dove si possono trovare attività didattiche dove i bambini possono disegnare e colorare i personaggi dello spettacolo, attività commerciali come vendita di gadgets e vestiario con Toys and More e di libri per ragazzi con la libreria La Casa sull’Albero ed attività di intrattenimento come il trucca-bimbi, che truccherà i bimbi prima dello spettacolo. Vi è inoltre servizio bar.

Un’importante novità di quest’anno è l’apertura di uno sportello pedagogico, tenuto da Tata subito, a cui i genitori possono rivolgersi per chiedere una consulenza.

Teatro di Zucchero mette a disposizione oltre 200 posti macchina gratuiti.

Orari: Spettacolo unico: 16.30

Costo dei biglietti: Il costo previsto per l’entrata a Teatro di Zucchero è di 5 € per i bambini e di 8 € per gli adulti. I bambini sotto i 2 anni hanno diritto ad un biglietto gratuito.

Info e contatti: Ilaria 320.02.30.509 ; e-mail: sugartheatre@gmail.com ; Sito web: www.teatrodizucchero.wordpress.com ; Pagina Facebook: Teatro di Zucchero e Teatro di Zucchero fan

Redazione

La redazione di Toscana News inizia la sua attività nella primavera del 2013 mettendo assieme l’esperienza e le capacità di un gruppo di giovani giornalisti toscani che credono si possa fare informazione in un modo nuovo e con un progetto al passo coi tempi ed in stretto contatto con i propri lettori.