Home / Economia / AREZZO – Settore manifatturiero in calo, ma i dati sono migliori della media toscana
Grafico a linee spezzate
Grafico linee

AREZZO – Settore manifatturiero in calo, ma i dati sono migliori della media toscana

L’indagine trimestrale relativa all’ultimo quarto del 2012 mostra un calo della produzione dell’1,9% rispetto al 2011. Si registra dunque un lieve miglioramento rispetto ai trimestri precedenti, ed è importante rilevare che il dato torna a essere migliore della media toscana, che perde il 3,1%. Il divario aumenta se andiamo ad analizzare il fatturato: laddove Arezzo perde l’1,7%, l’indicatore regionale segna un -4,5%.

Negli ultimi tre mesi del 2012, il settore manifatturiero aretino ha leggermente ripreso vigore: gli impianti sono stati sfruttati al 79,5% della capacità (il secondo trimestre aveva segnato uno sfruttamento del 77,4%; il terzo era addirittura calato al 75,8%). Ma la domanda ha continuato a contrarsi (-1,7%), e il problema riguarda solamente il mercato interno, visto che gli ordini dei mercati esteri sono cresciuti del 5,3%.

Per concludere, registriamo un deciso calo del dato occupazionale (-2% rispetto all’ultimo quarto del 2011). Si tratta di una spiacevole battuta d’arresto, che porta in negativo anche il dato medio annuale (-0,2%).

Giovandomenico Guadagno

Nato nel 1986, giornalista pubblicista dal 2014. Segue fin da adolescente la politica locale e nazionale, raccontandone le sfaccettature su un periodico fiorentino. Per Toscana News si occupa di eventi, cultura e spettacolo.