Home / Arezzo / AREZZO – Confartigianato Girls Day, giovani ragazze a scuola di impresa
girls-day

AREZZO – Confartigianato Girls Day, giovani ragazze a scuola di impresa

Domani all’Istituto Margaritone di Arezzo Confartigianato Girls Day, un evento promozionale sull’imprenditoria femminile promosso dall’Associazione di categoria artigiana.

Donne ed impresa, anche in Italia e sempre di più negli ultimi anni non sono un binomio così strano. Aumentano, anno dopo anno, le attività che un tempo erano tipicamente maschili a guida femminile.

Confartigianato Girls Day è una delle varie iniziative messe in campo dalle Associazioni di categoria per la promozione dell’imprenditoria tra le donne, in questo caso tra le ragazze vista la tappa presso l’Istituto Margaritone di Arezzo, scuola media superiore. La manifestazione, al suo secondo anno, è realizzata in collaborazione con cinque azienda artigiane associate e coinvolge 20 ragazze della scuola del capoluogo aretino. Le 5 aziende sono Meccanica Valdambrini, Confezioni Nassini, Deltaclima, Fratelli Pratesi e Arredamenti Fratelli Caneschi.

Alcuni degli obiettivi di questo percorso sono quelli di avvicinare la scuola al mondo del lavoro, riducendo la distanza tra formazione e le competenze che serviranno poi in pratica sul campo. Un mix tra educazione dei ragazzi e contatto diretto all’interno di una impresa per poter essere più preparati possibile il giorno che, finiti gli studi, i ragazzi entreranno nel mercato del lavoro.

Erminia Guadagnoli, presidente del Gruppo Donne di Confartigianato spiega così il perché di questo evento:

“La scelta del Gruppo Donne Impresa di Confartigianato nel promuovere il “Girls Day” nasce dalla volontà di dimostrare, in primis alle studentesse, che non esistono preclusioni di genere e che molte donne sono riuscite ad avere accesso, con ottimi risultati, in attività e mestieri considerati tipicamente maschili. Per questo è necessario che fin dalle scuole medie inferiori, le ragazze possano prendere consapevolezza delle opportunità che può riservare l’imprenditoria e il valore sociale ed economico del “mettersi in proprio”

Francesco Acciai

Nato a Bibbiena, paese più grande del Casentino in Provincia di Arezzo nel 1985. Vive a Firenze da oltre 7 anni e si occupa di Pubblica Amministrazione, di Web Grafica e SEO. Appassionato di fotografia e del mondo Android, segue costantemente l'evolversi di tutto quello che è tecnologia