Home / Politica / AREZZO – Castelfranco di Sopra e Pian di Scò diventeranno comune unico
la porta del borgo, considerato tra i più belli della Toscana.
la porta del borgo, considerato tra i più belli della Toscana.

AREZZO – Castelfranco di Sopra e Pian di Scò diventeranno comune unico

Con 1.867 voti favorevoli  (56,6 per cento ) a 1.432 contrari (43,4 per cento) I cittadini di Castelfranco di Sopra e Pian di Scò hanno deciso di fondersi in un unico comune.  Solamente 19 le schede bianche e 14 le nulle.

L’affluenza è stata tuttavia bassa ed un analisi più accurata della distribuzione geografica dei voti vede zone dell’area nettamente favorevoli e zone assolutamente contrarie: tra quest’ultime spicca il centro di Pian di Scò con ben il 58 per cento dei no. Su tutto il comune di Pian di Scò, in generale, si è visto un minor tendenza  all’unione dei due comuni:  infatti il sì ha vinto per un soffio al 52 per cento. Al contrario, a Castelfranco, il sì ha vinto con più di 20 punti percentuali di distacco,  attestandosi al 61 per cento.

Adesso la Regione dovrebbe erogare 250.000 Euro l’anno per cinque anni come incentivo finanziario per la creazione del comune unico, che nel budget di un comune comunque ancora piccolo sono una cifra sensibile. Vantaggi per i contribuenti deriveranno comunque  anche dalla razionalizzazione di uffici e personale e l’esenzione fino a tre anni dal Patto di Stabilità.

Carlo Casini

Giornalista pubblicista, collabora con varie testate e siti come ChiantiSette, BisenzioSette , Isolottolegnaia.it. Sociologo di formazione ed esperto intervistatore, ha lavorato nel mondo della ricerca sociale, del terzo settore e della comunicazione, ma anche nell'ambito agricoltura, ambiente e venatoria. È stato collaboratore direttivo per la Regione Toscana e ha collaborato con Caritas, Mcl, Noi. È innamorato della propria terra, ama il contatto con la natura , riscoprire angoli dimenticati e tradizioni.