Home / Arezzo / AREZZO – ‘C6? Sei connesso?’, il progetto web dell’Associazione Italiana Persone Down
Aipd - Ci 6, sei connesso (3)

AREZZO – ‘C6? Sei connesso?’, il progetto web dell’Associazione Italiana Persone Down

Tra internet e i social network, l’Aipd propone un progetto di dodici incontri per tutti i giovani aretini. Il corso unisce la possibilità di fare nuove amicizie al miglioramento delle competenze informatiche

Aipd - Ci 6, sei connesso (4)Connettersi al mondo virtuale dei social network immersi in un’esperienza reale e condivisa. Questo è lo scopo del nuovo progetto C6? Sei connesso?, promosso dell’Associazione Italiana Persone Down di Arezzo e partito nei giorni scorsi presso i locali del Circolo Arcobaleno.

Aipd - Ci 6, sei connesso (5)

Realtà molto attiva ormai da diversi anni, la sezione aretina dell’Aipd porta avanti numerosi progetti rivolti alle persone con sindrome di Down e alle loro famiglie, con un percorso aperto alla cittadinanza e ai giovani che si declina di volta in volta in modi diversi, ma con un obiettivo di fondo: promuovere l’integrazione tra ragazzi normodotati e disabili intellettivi. I laboratori di C6? Sei connesso? non fanno eccezione: nei dodici incontri previsti, infatti, sarà la promozione del corretto utilizzo di internet e dei principali social network tra adolescenti e giovani del territorio l’esca attraverso la quale favorire l’integrazione. Lo scopo del progetto è infatti di accompagnare i partecipanti nell’esperienza condivisa dell’utilizzo di internet e social network in maniera creativa e mediare il loro rapporto con la rete, così da prendere maggior coscienza delle conseguenze dei propri comportamenti virtuali.

«Attraverso il progetto auspichiamo che i giovani possano sviluppare una serie di competenze – dicono dall’Aipd di Arezzo, – come senso critico, autonomia di pensiero e senso di responsabilità, e possano agire in nome di determinati valori come il rispetto di sé e dell’altro e la legalità. Ovviamente il progetto promuoverà, per i giovani con disabilità intellettiva, anche una più efficace integrazione sociale, grazie proprio al maggior coinvolgimento pure nel mondo virtuale, molto frequentato dai coetanei normodotati».

Tutto questo attraverso lavori di gruppo, role play e esempi pratici, lavorando direttamente su Facebook, Twitter, Netlog, Youtube… Gli ultimi incontri saranno poi dedicati alla creazione da parte dei ragazzi di un blog in cui condividere l’esperienza del laboratorio e mettere i contributi realizzati, e a dare nuova vita alla pagina Facebook dell’associazione.

Il prossimo incontro sarà venerdì 26 settembre, e ne seguiranno altri dieci, dalle 16.30 alle 18.30 presso i locali del Circolo Arcobaleno in via Curtatone 77/A. La partecipazione al corso è libera e gratuita e sono disponibili ancora posti: per partecipare è necessario iscriversi chiamando lo 0575/19.43.610 o il 349/80.544.12.

Redazione

La redazione di Toscana News inizia la sua attività nella primavera del 2013 mettendo assieme l’esperienza e le capacità di un gruppo di giovani giornalisti toscani che credono si possa fare informazione in un modo nuovo e con un progetto al passo coi tempi ed in stretto contatto con i propri lettori.