Home / Ambiente e Agricoltura / 150 animali salvati dalla LAV durante l’estate
assioli 2013

150 animali salvati dalla LAV durante l’estate

Sono stati oltre centocinquanta gli animali accolti dalla LAV Grosseto nel corso dell’estate appena conclusa per essere inviati al Crasm di Semproniano con consegna diretta o tramite i pullman Tiemme: caprioli, volpi, ricci, scoiattoli, taccole, rondoni, rondini, balestrucci, tortore, civette, cardellini, passeri, verdoni, poiane, gheppi, assioli, upupa, gruccioni, gabbiani, aironi, tartarughe, fino alle comuni tortore e piccioni. Ultimo un succiacapre consegnato da una famiglia di Castiglione della Pescaia.

lav

LAV

Si è trattato di animali ritrovati direttamente dai volontari o presi in carico su richiesta delle forze dell’ordine, dei vigili del fuoco o di semplici cittadini. Un servizio assolutamente gratuito fondato sul lavoro di un gruppo compatto di volontari e su un numero di reperibilità 24 ore su 24.

La procedura prevede che appena ricevuto l’animale sia consultato il dr. Marco Aloisi, direttore del Crasm di Semproniano, al fine di valutarne le condizioni e stabilire se esiste la necessità di una consegna di urgenza o se l’invio può avvenire tramite le linee Tiemme. Gli animali, in base alla legge, non sono mai detenuti dalla LAV per un tempo superiore allo stretto necessario e comunque non oltre le 24 ore. Nutrizione e accudimento seguono le indicazioni del veterinario. La LAV dispone anche di una lampada riscaldante a infrarossi per i casi di ipotermia e di contenitori adeguati alle varie tipologie di animale.

“Un sincero ringraziamento, oltre che naturalmente al Crasm e alla Tiemme, va a tutto il gruppo LAV e alla LAC che si impegna con noi in questa attività quotidiana – dichiara Giacomo Bottinelli, responsabile LAV Grosseto – svolta senza distinzioni di specie nel rispetto della dignità di ogni essere vivente”.

Il numero di emergenza LAV Grosseto per il recupero di animali selvatici è il 3285639980.

Nella foto sopra: nidiacei di assiolo recuperati nell’estate 2013.